Ridurre l’emissioni di CO2 legate alla lavorazione dei prodotti Benetton. Questo lo scopo dell’accordo appena siglato tra l’azienda trevigiana e il Ministero dell’Ambiente. Documento che segue quello sottoscritto appena pochi giorni fa da Corrado Clini con la casa d’alta moda Gucci riguardo l’impatto ambientale delle proprie collezioni.

La riduzione delle emissioni di CO2 e dell’impatto ambientale riguarderà l’impianto Benetton in Tunisia e in particolare alcuni capi della collezione bimbo. L’obiettivo dell’accordo è valutare le possibili innovazioni tecnologiche e nelle procedure per giungere ad ottenere prodotti “carbon neutral”, ad emissioni compensate.

La casa trevigiana parteciperà inoltre al “PROSOL Industriale”, programma di riduzione delle emissioni promosso dal governo tunisino e al quale collaborano l’UNEP (Programma Ambiente dell’ONU), il MEDREC (Centro Mediterraneo per le Energie Rinnovabili) e il nostro Ministero dell’Ambiente. Il ministro Corrado Clini è poi intervenuto a commento dell’accordo appena siglato con l’azienda trevigiana:

Voglio sottolineare il valore di questo impegno volontario tramite il quale Benetton investe nel miglioramento della filiera di produzione avendo in mente la protezione dell’ambiente.

Questo accordo si inserisce in una strategia di lavoro che abbiamo avviato come Ministero e che è finalizzato a promuovere e a sostenere gli impegni volontari delle imprese per migliorare le performance ambientali sia dei processi produttivi che dei prodotti.

Gli fa eco Alessandro Benetton, che garantisce nei prossimi anni l’impegno del gruppo per quanto riguarda la sostenibilità ambientale:

Si tratta di un passo importante in direzione di uno sviluppo più sostenibile. Economia e ambiente non solo possono convivere, ma devono farlo.

Negli ultimi anni Benetton Group ha adottato diverse misure, dalla logistica fino al prodotto in negozio, per alleggerire il proprio impatto sull’ambiente, e questa è la strada su cui intendiamo proseguire.

26 settembre 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento