Mobilità sostenibile: 100% bus elettrici a Milano entro il 2030

A Milano soltanto bus elettrici entro il 2030. I veicoli ecologici diventeranno gli unici disponibili nel corso dei prossimi anni. La promessa era stata fatta nel corso del Summit C40 e il Comune si era impegnato ad acquistare soltanto autobus a zero emissioni a partire dal 2025.

Adesso l’ATM ha anticipato il tutto di cinque anni. A partire dal 2020 verranno acquistati soltanto mezzi ecologici, bus elettrici, per arrivare a mettere a punto entro il 2030 un piano di mobilità sostenibile dei mezzi pubblici di Milano. In una nota la società ha detto che tutti i mezzi diventeranno elettrici, anche quelli che sono utilizzati per il trasporto nelle periferie.

=> Scopri Shenzen, prima città al mondo con il 100% di autobus elettrici

Attualmente ATM gestisce più di 1200 mezzi. Sono state adottate delle soluzioni ecologiche, come per esempio quella del trasporto ad idrogeno. Tuttavia la maggior parte dei mezzi è a gasolio. Adesso l’azienda dei trasporti milanesi sembra essere decisa a fare sul serio nel senso della mobilità green.

Sono stati già acquistati 22 nuovi bus ibridi e poi nel 2018 seguiranno 25 bus elettrici. Entro il 2020 sarà lanciata una gara d’appalto per l’acquisizione di altri 150 mezzi alimentati a energia rinnovabile.

=> Leggi i dati di Greenpeace sui livelli di smog vicino alla scuole di Milano

L’azienda può contare su numerosi investimenti pari a un miliardo di euro sull’elettrico da dedicare ai mezzi ecosostenibili, per raggiungere l’obiettivo di contribuire ad abbattere le emissioni nocive, in modo da avere una città meno inquinata. ATM ha dichiarato espressamente:

ATM renderà concreto l’impegno al C40 di avere una Zero Emission Zone, anzi, andrà oltre, perché tutta la sua flotta sarà elettrica, anche quella che servirà le periferie e la Città Metropolitana.

22 dicembre 2017
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
lui la plume, domenica 24 dicembre 2017 alle10:34 ha scritto: rispondi »

È sempre interessante capire come ci si stà muovendo. Sarebbe più interessante capire quanta energia elettrica sarà necessaria e come si pensa di produrla. Se per far circolare bus elettrici si pensa di bruciare carbone o altro forse non è buona cosa. Sapere che su base annua servirà 100 ... di cui il 75% verrà ricavato capillarmente dai tetti cittadini e magari dalle facciate delle case .. ecco. questo supplemento di informazione sarebbe piacevole.

Ross, venerdì 22 dicembre 2017 alle14:55 ha scritto: rispondi »

E' l'iniziativa più bella che abbia mai avuto il piacere di sentire annunciare da una pubblica amministrazione. Rappresenta anche un forte segnale di cambiamento in favore dell'ambiente che Milano si appresta a dare.

Lascia un commento