Specialmente in periodo di vacanze rivolgersi ad un tipo di mobilità sostenibile risulta spesso complicato. Da oggi però anche in Italia è possibile usufruire del servizio di FlixBus, una start up tedesca che esiste da meno di tre anni e che permette di viaggiare comodamente, ma soprattutto con beneficio dell’ambiente e con notevole risparmio economico.

La rete che copre al momento è molto ampia e dalla Germania arriva fino ad Austria, Svizzera, Olanda, Repubblica Ceca, Ungheria e Croazia. In Italia è stata appena inaugurata (sabato 18 luglio) la linea Milano-Venezia e presto (da metà agosto) sarà attiva anche la Torino-Venezia. Oltre alle sedi centrali di Monaco e Berlino si è aggiunta la sede italiana a Milano ed entro la fine del 2015 l’azienda promette di coprire 50 città italiane, prevedendo un totale di 1000 collegamenti giornalieri.

Tutti i mezzi utilizzati dal servizio devono essere più recenti del 2012 e di categoria euro 5 o superiore, ma la cosa più innovativa e più green è che per ogni viaggio è possibile compensare le emissioni di CO2 che vengono prodotte durante il viaggio stesso. Questo grazie alla collaborazione con Atmosfair, organizzazione che si preoccupa di proteggere il clima, in ambito di viaggi, proponendo compensazioni, soprattutto attraverso l’uso di energie rinnovabili.

Nel momento della prenotazione on line del biglietto è possibile scegliere se versare quindi il contributo ambientale, che viene calcolato in proporzione alla distanza che si deve percorrere e va dall’1 al 3% del prezzo del biglietto, al quale va ad aggiungersi. La reale riduzione delle emissioni è regolamentata, controllata e certificata da associazioni accreditate presso le Nazioni Unite.

Il servizio sarà tanto più economico quanto più si usufruirà di promozioni (si parte da biglietti da 1 euro) e con quanto maggior anticipo verranno effettuate le prenotazioni. Andrea Incondi, general manager FlixBus Italia, descrive un servizio con forti ambizioni di espansione:

Abbiamo progettato un network nazionale che collegherà capillarmente l’intero Paese, da nord a sud, integrando le nostre città con la fitta rete di collegamenti già esistenti e in continua espansione tra l’Italia e il resto d’Europa: Monaco, Stoccarda, Francoforte, Zurigo, e da oggi anche Dortmund e Amburgo, sono solo alcune delle città raggiungibili con FlixBus.

20 luglio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento