Mobilità sostenibile: FIAB lancia campagna per la sicurezza stradale

Al via la campagna 30eLode di FIAB per la sicurezza stradale. La Federazione Italiana Amici della Bicicletta ha presentato ieri la sua nuova iniziativa a favore di strade più sicure per tutti, proprio mentre in Parlamento riprende la discussione della “legge delega” in merito alla modifica del CdS (Codice della Strada).

A presentare la campagna “30eLode” durante un incontro a Montecitorio i deputati Paolo Gandolfi e Mirko Busto del “Gruppo Interparlamentare della mobilità nuova e ciclistica”. Tra le proposte la modifica del limite di velocità per le strade urbane a 30 km/h, al fine di ridurre uno dei maggiori fattori di mortalità dei ciclisti ovvero la velocità delle auto.

Protagonisti dell’iniziativa saranno i bambini tra i 6 e i 13 anni, che saranno chiamati a sollecitare il Governo e il Parlamento attraverso il concorso a premi “Caro Renzi, vorrei andare in bici perché…”. Come ha spiegato Giulietta Pagliaccio, presidente nazionale FIAB:

In contesti urbani ormai caratterizzati da una mobilità motorizzata e spesso con alta velocità, sentiamo tutti l’esigenza di città diverse, dove muoversi in libertà e sicurezza anche a piedi o in bicicletta per andare a scuola, al lavoro, a fare la spesa o ai giardinetti sotto casa.

L’iniziativa #30elode coinvolge direttamente i bambini che rappresentano le generazioni future: dopo tanti infruttuosi tentativi, ci auguriamo che le esigenze e i desideri dei più piccoli possano essere la vera scintilla per un concreto cambiamento verso una mobilità più sostenibile per le persone e per l’ambiente.

Ai giovani autori che avranno ricevuto il maggior numero di visualizzazione durante i 7 giorni dalla messa online sul sito 30elode.org dei loro contenuti (massimo 1.000 battute), sulla base delle statistiche di “Google Analitycs”, gli organizzatori assegneranno alcuni premi tra i quali una biciclette Lombardo (bambino o ragazzo), kit luci e altri accessori per la bici, maglia da campione del mondo di ciclismo Santini e copia del libro “Più bici più piaci” di Paolo Pinzati.

Termine ultimo del concorso la vigilia di Natale. Come ha concluso Giulietta Pagliaccio:

L’augurio di FIAB per tutti i bambini è di trovare sotto l’albero anche il regalo dei nostri legislatori che, riformando il Codice della Strada, tengano in considerazione le esigenze dei cittadini del domani.

2 ottobre 2015
Lascia un commento