Mobilità sostenibile: 14 auto elettriche per il Comune di Roma

È iniziata la sostituzione del parco mezzi di Roma Capitale con veicoli più eco-friendly: l’amministrazione capitolina ha acquistato le prime auto elettriche che saranno date in dotazione ai vigili urbani. Si tratta, nel dettaglio, di 14 Citroen C-zero, presentate in Campidoglio alla presenza del ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, dell’assessore comunale all’Ambiente, Marco Visconti, e di Ajoul Grouvel, direttore veicoli elettrici Psa Peugeot-Citroen.

Dieci di queste vetture saranno assegnate alla Polizia Municipale, permettendo di eliminare i veicoli più vecchi in circolazione, mentre le altre 4 rimarranno a disposizione dell’Osservatorio dei cambiamenti climatici del dipartimento “Ambiente” del Campidoglio. L’acquisto delle Citroen C-zero rappresenta solo il primo passo verso l’ammodernamento completo del parco auto comunale, per il quale sono stati stanziati 500.000 euro provenienti da fondi ministeriali per progetti di mobilità sostenibile.

Nell’ambito dello stesso provvedimento, ACEA, la municipalizzata che a Roma si occupa di energia e acqua, ha avviato il rinnovo dei propri veicoli: i primi 40 porter elettrici saranno messi in circolazione entro la fine dell’anno, e altrettanti se ne aggiungeranno nel corso del 2012. Soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa dal ministro Prestigiacomo.

Si tratta di una rivoluzione molto importante, spero che dalla capitale parta una grande voglia di mobilità sostenibile – ha dichiarato all’agenzia Adnkronos – Il fatto che una quota di parco auto pubblico sia finalmente elettrico è un segnale importante, un piccolo passo concreto all’interno di una politica più ampia che non riguarda solo l’auto elettrica, ma una modalità nuova di concepire il trasporto pubblico.

Il progetto di Roma Capitale sulla promozione della mobilità sostenibile prevede anche l’installazione di una serie di postazioni di ricarica per veicoli elettrici privati: 40 colonnine sono state già posizionate negli ultimi mesi, e altre 60 saranno installate entro l’anno, per arrivare a un totale di 200 postazioni di ricarica nel medio termine.

Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio, ha lodato l’iniziativa, sottolineando però la necessità che “provvedimenti come questo non rimangano isolati, ma cambino la rotta delle politiche della mobilità troppo favorevoli al traffico privato”.

20 ottobre 2011
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Stefano Schirru, sabato 22 ottobre 2011 alle16:04 ha scritto: rispondi »

Purtroppo il nostro non è un paese che pensa al futuro. Da noi 14 auto elettriche sembrano una cosa incredibile, quando invece dovrebbe essere assolutamente normale investire in mezzi che salvaguardino il futuro di una città come Roma dove l'inquinamento è diventato insostenibile. Stefano

Lascia un commento