Prendere la bici potrà in futuro essere molto conveniente per i cittadini milanesi. Sono in dirittura di arrivo nuovi incentivi a favore della mobilità sostenibile a pedali, destinati a premiare quei virtuosi che sceglieranno di recarsi al lavoro o attraversare Milano in bicicletta rinunciando all’auto.

Sulla scia del progetto presentato alcuni mesi fa in Francia, anche l’amministrazione milanese sceglie di promuovere attraverso degli incentivi l’utilizzo della bici nel proprio territorio.

È uno dei progetti in cantiere da parte di Palazzo Marino per lo sfruttamento dei fondi messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente per la lotta allo smog. Non ancora quantificato l’importo che verrà corrisposto ai cittadini che lasceranno a casa l’auto per recarsi al lavoro, ancora in via di definizione. A darne comunicazione è stato l’assessore alla Mobilità e Ambiente, Pierfrancesco Maran, che ha spiegato:

Ne abbiamo già discusso con il Mobility manager del Politecnico, appena il governo pubblicherà il bando parteciperemo con questo progetto per avere gli incentivi.

Buone notizie arrivano nel frattempo dalle centraline di rilevamento, secondo cui le concentrazioni di polveri sottili avrebbero finalmente allentato la presa sull’aria milanese.

Da lunedì 8 febbraio 2016 sono state sospese le misure antismog eccezionali previste da Palazzo Marino per fronteggiare l’emergenza, secondo quanto previsto dalle disposizioni dell’ordinanza 6/2012, ovvero lo stop ai veicoli diesel Euro 3 e la riduzione di un grado della temperatura massima prevista per gli impianti di riscaldamento degli edifici e della durata della loro accensione (ridotta fino a domenica 7 da 14 a 12 ore).

10 febbraio 2016
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Vittoria, domenica 8 maggio 2016 alle21:16 ha scritto: rispondi »

Spero che anche a Brescia si attivi l'idea di dare incentivi a coloro che useranno la bici per recarsi al lavoro, così da permettere anche a Brescia un miglioramento dell'aria cittadina

Lascia un commento