Parigi potrebbe presto liberare il suo centro storico dalle auto. L’annuncio arriva dal sindaco della capitale francese, Anne Hidalgo, che ha preannunciato per la città l’entrata in vigore di un nuovo piano mobilità che trasformi la zona centrale in un’area “semi-pedonale”.

Ridurre il traffico e l’inquinamento nella capitale francese è l’obiettivo del sindaco di Parigi. La stessa Hidalgo ha spiegato al quotidiano francese Journal du Dimanche alcuni passaggi chiave del nuovo provvedimento:

Nei quattro distretti centrali, eccezion fatta per biciclette, autobus e taxi, gli unici veicoli ammessi saranno quelli dei residenti, delle consegne e dei servizi d’emergenza.

Il nuovo piano mobilità per le zone centrali prevede un’entrata in vigore graduale: il provvedimento sarà attivo inizialmente nei fine settimana, per poi passare non appena possibile alla validità durante tutti i 7 giorni.

I provvedimenti in fase di studio da parte del sindaco parigino non si fermano però alle restrizioni al traffico nelle zone centrali: si pensa anche al potenziamento del servizio di bike sharing con l’introduzione di un servizio di bici elettriche a pedalata assistita.

I problemi con il traffico e l’inquinamento hanno spinto Hildago a puntare entro il 2020 alla messa al bando delle vetture diesel dal territorio di Parigi. Una scelta riconfermata dal sindaco, che aggiunge poi come possibile obiettivo anche la pedonalizzazione di strade simbolo della città come quella dei celebri Champs Élysées. Una scelta supportata, spiega lo stesso primo cittadino, dalla crescente disaffezione dei parigini per l’auto di proprietà:

Al giorno d’oggi il 60% dei parigini non possiede una propria auto, quando nel 2011 era solo il 40%. Il cambiamento sta avvenendo velocemente.

24 dicembre 2014
Fonte:
Lascia un commento