I bolognesi sono i cittadini italiani che possono contare sul trasporto pubblico più efficiente e su maggiori servizi di mobilità sostenibile. A rivelarlo è il report stilato da Euromobility con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, dal titolo “Mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 città”. L’analisi, giunta quest’anno alla sua ottava edizione, ha svelato che Bologna è la città con il tasso più basso di incidenti stradali.

Il capoluogo emiliano ha conquistato il primo posto nella classifica delle città più “ecomobili” anche grazie all’alto numero di piste ciclabili e a servizi di trasporto pubblico e car sharing efficienti e ben sviluppati. Bologna, inoltre, può contare su un mobility manager.

Al secondo posto si classifica Parma, seguita da Milano, Venezia e Brescia. Le città del Nord Italia dominano le prime dieci posizioni. Gli ultimi posti invece sono occupati da città del Meridione: Siracusa, Reggio Calabria e Potenza. Malgrado gli ultimi interventi del sindaco Ignazio Marino per migliorare la mobilità urbana, Roma purtroppo non è riuscita a entrare nella top ten, classificandosi soltanto al ventiquattresimo posto.

Come ha illustrato il direttore scientifico di Euromobility, Lorenzo Bertuccio, il tasso di motorizzazione nelle città italiane con una popolazione superiore ai 100 mila abitanti negli ultimi anni è diminuito a causa della crisi economica. Dato, questo, confermato anche dall’ultimo report sullo smog in città pubblicato dall’ISPRA.

A giocare la parte del leone nella riduzione dell’inquinamento è stato però anche l’aumento del parco auto a metano e gpl e delle auto ibride ed elettriche. Le auto ecologiche oggi rappresentano l’8% dell’intero parco circolante in Italia.

Bene anche il bike sharing che fa segnare un +37% di utenti e un +27% di biciclette, e il car sharing che ha visto aumentare gli iscritti del 7,8% rispetto allo scorso anno. Purtroppo, però, le auto condivise sono diminuite del 4,5%, un decremento inspiegabile se si considera l’aumento della domanda. Roberto Maldacea, presidente di Euromobility, si augura che nel 2015 il divario tra Nord e Sud in materia di mobilità sostenibile venga finalmente colmato:

L’anno prossimo, prosegue Maldacea, sarà un anno topico per iniziare a misurare l’indice di sostenibilità di alcune iniziative come il car e bike sharing, per le quali l’Italia in poco tempo si è aggiudicata una pole position addirittura europea con Milano migliore città europea per il car sharing free floating nel 2014.

19 dicembre 2014
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
Silvano Ghezzo, sabato 20 dicembre 2014 alle23:18 ha scritto: rispondi »

Provate a chiedere ai bolognesi se questo "record" li appaga per tutto il resto.

Virgilio Carrapa, venerdì 19 dicembre 2014 alle16:54 ha scritto: rispondi »

Le auto vanno bene.Tutto ciò che aiuta la sostenibilità va bene.Ma nessuno parla dell'inquinamento causato dalle fabbriche intensive della morte che inquinano molto di più di qualunque auto o aereo messi insieme.Se non si parte dalla base della vita;non ci potrà mai essere vero cambiamento.La vita viene dalla vita ;questa è la grande Verità.Dalla morte degli animali innocenti non ci potrà mai essere vero cambiamento.Le vere fondamenta della vita,le basi della vita, sono il rispetto della vita di tutti gli esseri viventi.Non ci ,potrà mai essere pace su questa terra fino a quando uccideremo degli esseri innocenti facendo del nostro corpo che dovrebbe essere il Tempio dell'Anima ,un cimitero male odorante.Occhio per occhio dente per dente dice la Sacra Bibbia.Chi uccide degli animali innocenti alla fine sarà ucciso a sua volta sia in questa vita o nella prossima vita ,questa e la legge di causa ed effetto e nessuno la potrà mai cambiare.Chiamata anche Karma (azione e reazione)L'unico modo per cambiare questa legge è l'amore incondizionato verso tutte le creature viventi.Se in un campo noi seminiamo delle lenticche non possiamo pensare di raccogliere patate o cavolfiori.Dobbiamo creare le vere fondamenta della vita,il rispetto della vita e seminare nel campo delle nostre azioni,sia individuali sia universali, il rispetto per ogni forma di vita.Solo così possiamo avere rispetto di noi stessi e del pianeta che ci ospita.Se vogliamo costruire un palazzo la prima cosa che ci viene chiesta e di fare delle buone fondamenta. Le fondamenta sono il rispetto della vita.Se invece vogliamo continuare a giocare il palazzo non potrà reggere alla fine crollerà.Tutta colpa di quella bistecca che noi mettiamo nel nostro piatto.Perciò dobbiamo curare questa malattia che sta divorando il pianeta e noi tutti.Non è giusto a nessun livello mangiare carne.La carne non è un alimento.Gli alimenti che portano salute è benessere sono la frutta,i vegetali,i legumi,il frumento e ogni cereale.Questi sono gli alimenti che aiutano ogni essere vivente a vivere nel modo migliore,sia in salute sia guardandosi nello specchio senza vergognarsi.Quelli che non sono vegetariani dovrebbero iniziare a porsi queste domande.Ogni anno a causa dell'alimentazione sbagliata ci sono;non solo viene inquinato il pianeta che ci ospita,ma molte persone si ammalano di cancro.Ogni anno ci sono oltre 250.000 persone che si ammalano di cancro e altre malattie degenerative.Io sono vegetariano da quando avevo 20 anni è adesso ne ho 66 di anni e grazie alla dieta vegetariana non mi sono mai ammalato e così anche la mia famiglia.In tutti questi anni ho incontrato molti vegetariani con una buona salute ,sia fisica sia mentale.Ipocrate il padre indiscusso della medicina ci ha detto;fate che il vostro cibo sia la medicina e che la medicina sia il vostro cibo.Noi siamo veramente quello che mangiamo.Gli animali per tutta la loro vita vengono chiusi in spazi angusti,gli riempiono di antibiotici e poi vengono assassinati senza pietà.Quando gli animali vengono assassinati la paura crea ancora più tossine velenose.Perciò il nostro corpo viene veramente bombardato da queste Tossine velenose.Dobbiamo parlare di tutto questo.Chi non lo fa diventa complice di questo massacro. Adesso non possiamo avere più scusanti.Sappiamo come stanno realmente le cose.I veri scienziati ,i veri ricercatori dell'alimentazione ci dicono come stanno veramente le cose.Quello che mangiamo diventa il nostro nutrimento ,che poi diventano le nostre cellule che sono i mattoni che formano il nostro corpo.Tutti gli alimenti che contengono energia vitale ci danno forza ed energia.Ma come lo potrà mai farlo un cadavere che la vita gli è stata strappata con così tanta violenza?La ricerca ci dice che tutti quelli che si alimentano con la carne hanno le cellule portatrici di malattie degenerative.Solo che in alcuni le malattie si manifestano e in alcuni no.Questa e la cruda realtà....Per finire;un vegetariano consuma solo il due per cento delle risorse del ostro povero pianeta ,mentre il resto viene divorato dai divoratori di carne.La vita viene dalla vita e dalla vita è il rispetto della vita viene la vera bellezza.Non uccidete gli animali innocenti....

Lascia un commento