Il corpo di un misterioso animale marino appare sulle coste dell’Indonesia e, almeno al momento, la comunità scientifica non è riuscita a identificare chiaramente a quale specie appartenga. È quanto è accaduto negli ultimi giorni, con riprese video e foto virali che hanno ormai fatto il giro del mondo. Un gigante apparentemente sconosciuto, anche se la posizione e lo stato di decomposizione potrebbero aver contribuito nelle difficoltà incontrare dagli esperti.

Il corpo esanime dell’animale è stato rilevato la scorsa settimana presso le spiagge dell’isola Seram, da parte di un pescatore trentasettenne. Asrul Tuanokota, questo il nome dello scopritore, pare abbia avvistato da lontano il profilo del grande animale, scambiandolo inizialmente per una barca rovesciata. Avvicinatosi per scoprire se vi fossero persone in cerca di soccorso, ha invece realizzato la presenza di un animale del tutto unico.

=> Scopri il mostro marino delle Filippine


In un primo momento, si è ipotizzato potesse trattarsi di un calamaro gigante, data la presenza di alcune porzioni del corpo molto simili a tentacoli. Alcuni esperti, tuttavia, hanno precisato una spiegazione più plausibile: quello ripreso potrebbe essere il corpo di una balena in avanzato stato di decomposizione, poiché sarebbe possibile intravedere alcune strutture, soprattutto a livello scheletrico, tipiche di queste affascinanti abitanti del mare.

=> Scopri il calamaro gigante con tre cuori


Sebbene di norma le balene decedute precipitino sul fondo del mare, dove viene concluso il processo di decomposizione e dove i corpi fungono da alimento per molte altre specie degli abissi, in alcuni casi possono galleggiare trasportate dalle correnti, fino a giungere a riva. Seppure evenienza molto rara, accade in presenza di ferite interne o di alcune patologie, che non permettono ai gas generati dalla stessa decomposizione di trovare una via di fuga all’esterno.

In attesa di conferma, il governo indonesiano dovrebbe attivarsi a breve per la completa rimozione dell’animale dalla zona, rinomata anche per la sua pesca e fonte di sussistenza per gli abitanti locali.

15 maggio 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento