Una dolce storia a lieto fine quella che ha visto coinvolta la cagnolona Missy e una cordata di aiuti, nata grazie a Facebook. La piccola, un Pastore Tedesco di circa 30 kg, aveva seguito fiduciosa il suo proprietario lungo le salite impervie del Mount Bierstadt (Montagne Rocciose, Colorado). Anthony Ortolani, il suo padrone, non si era fermato e aveva continuato a scalare fino a raggiungere i 4.000 metri di altezza.

Ma la difficoltà del percorso e l’alta quota avevano reso la salita di Missy difficile, fino a ferirle e lacerarle le zampe. La cucciolona non era più riuscita a camminare, a seguire quel padrone che tanto amava, e dal quale verrà abbandonata al suo destino. L’uomo, raggiunta la valle, aveva richiesto l’intervento dei Ranger i quali avevano rifiutato di salire in quota a causa di un cambio repentino di tempo.

Missy rimarrà quindi da sola per sei giorni, senza acqua né cibo, impossibilitata a muoversi e senza riparo. Una coppia di escursionisti si imbatterà nella sua presenza, ma visto il peso e la difficoltà del tragitto non riusciranno a riportarla a valle ma si limiteranno a fasciarle le zampe ormai infette.

La coppia chiederà l’intervento dei Ranger i quali, nuovamente, negheranno il soccorso. I due, Scott Washburn e la moglie Amanda, quindi lanceranno un SOS tramite Facebook. E dal social network partirà una cordata fatta di passaparola e informazioni, che raggiungerà un forum di alpinismo chiamato 14ers. Otto impavidi scalatori si organizzeranno, e sfidando la prima neve ad alta quota ed il tempo difficile, riusciranno a raggiungere Missy.

Ferita e affamata verrà accudita sul posto e, grazie ad uno zaino capiente, ricondotta a valle. I suoi salvatori ora vogliono adottarla, garantendole salute e benessere. Mentre il suo ex proprietario è stato convocato a giudizio per crudeltà il 16 ottobre, e rischia 18 mesi di carcere oltre a 5.000 dollari di multa. Anthony Ortolani incolpa i Ranger del mancato aiuto, ma lo sceriffo di zona ha decretato la sua colpevolezza per abbandono di animale.

28 agosto 2012
I vostri commenti
ramelli cinzia, giovedì 10 aprile 2014 alle15:58 ha scritto: rispondi »

grandi uomini e uomini di merda, questa è la vita..... per fortuna ancora ci sono persone che valgono. grazie a fb e ai nostri amici scalatori. grazie di cuore un bacio a Missy

Lascia un commento