Maria Elena Boschi sostiene il consumo di carne di cavallo. Il poco riuscito commento del ministro per le Riforme è stato pronunciato durante la locale festa PD a Zagarolo, peraltro in corrispondenza dell’avvio della Settimana mondiale per l’abolizione della carne. Un sostegno che ha scatenato le ire del mondo animalista oltre che del consistente numero di vegetariani e vegani italiani.

Tra i piatti locali preparati durante l’evento, al ministro Boschi è stato proposto anche il “tordo matto”, ricetta che prevede al suo interno anche della carne equina. Dopo l’assaggio la responsabile per le Riforme del Governo Renzi ha affermato:

A Roma si fa fatica a trovare il cavallo.

Una frase che le è valsa le critiche da parte del mondo animalista e vegano, come testimonia il duro commento all’episodio da parte di Elena Rocchi, presidente dell’Ente Nazionale Protezione Animali (ENPA):

Il ministro non ha mostrato rispetto per chi vorrebbe vedere la fine della macellazione dei cavalli, considerandoli per quello che sono, cioè degli animali da compagnia. Persa una straordinaria occasione per tacere, tanta insensibilità la dice lunga sulla sconnessione tra chi ci governa e i cittadini infelicemente amministrati. Ci auguriamo che la ministra Boschi faccia sempre più fatica a trovare la carne di cavallo. E magari a trovare il consenso.

Negativo anche il commento dell’ex ministro Michela Vittoria Brambilla, presidente e fondatrice della Lega Italiana per la Difesa degli Animali (LEIDA):

La macellazione, l’importazione e l’esportazione degli equini a fini alimentari e il divieto di utilizzare i cavalli in manifestazioni e spettacoli pericolosi o degradanti.

22 settembre 2014
Immagini:
I vostri commenti
antonello, mercoledì 24 settembre 2014 alle9:58 ha scritto: rispondi »

Mi sento offesso, indignato e violentato dalla mancanza di rispetto dei cosidetti " animalisti" io mangio pochissima carne, ma la mangio e non me ne vergogno. Ho diversi animali a cui voglio bene ed un grande rispetto per la loro vita, li faccio vivere liberi nel loro abitat e non negli alloggi. Mai mi sognerei però di offendere un ministro che non stimo per altre scelte politiche e che non vorrei difendere; ma l'estremismo, l'inciviltà, la mancanza di rispetto delle opinioni ed usanze altri esercitata con forza e violenza dai vegani ed animalisti non la posso accettare. INIZIATE A RISPETTARE GLI UMANI...SARETE POI PIU' CREDIBILI ED ASCOLTABILI NEL RESTO.

Angelo, martedì 23 settembre 2014 alle20:17 ha scritto: rispondi »

Mex Silvio, hai perfettamente ragione ! Tra l'altro vorrei esserci solo per vedere cosa succederà nel 2100 quando saremo 11 miliardi e non ci sarà abbastanza da mangiare per tutti ! Cari animalisti mangerete carne umana ?!

Virgilio Carrapa, martedì 23 settembre 2014 alle16:55 ha scritto: rispondi »

Caro signor ministro boschi,tu hai un cognome che la dice lunga.La tua consapevolezza è realmente da sottobosco.Quando guardo una persona che pensa di essere un essere umano e parla in questa maniera;mi vergogno realmente i brividi e mi vergogno realmente di fare parte della categoria umana.Se gli esseri umani sono come te caro ministro boschi ,sono dalla parte degli animali più feroci che forse un po di dignità c'è l'anno.Come puoi pensare di sentirti un essere umano e uccidere degli animali così nobili che hanno gli stessi diritti di vivere che abbiamo noi così detti esseri umani.Comunque penso che forse quando hai detto quella frase sui cavalli eri in uno stato non del tutto consapevole di quello che dicevi.Penso che sia d'oblico ritirare pubblicamente quello che hai detto in un attimo di depressione totale.Dovresti per prima cosa chiedere perdono per tutto quello che hai detto e dovrai farlo come detto sopra pubblicamente per il tuo rispetto personale^.....

mex silvio, lunedì 22 settembre 2014 alle20:11 ha scritto: rispondi »

due considerazioni . una) chi troppo predilige gli animali "bestie" agli animali "uomini" sicuramente ha problemi comportamentali e comunicativi ...!!! due) da sempre nella nostra cultura occidentale si e' mangiata carne di cavallo , ottima , a dire dei dottori , in casi di anemia giovanile , e lavori faticosi , dicono poco indicata per chi ha problemi di colesterolo ...!

Paolo, lunedì 22 settembre 2014 alle11:11 ha scritto: rispondi »

embè?! Chissenefrega dei vegani e degl'animalisti, il cavallo è buono da mangiare, ma il puledrino lo è ancora di più. I vegani si nutrono di cibi industriali schifosi, a base di soia, che produrla comprende una strage di animali, l'uso intensivo di diserbanti, antiparassitari, la deforestazione per ricavare la terra coltivabile. Il cavallo ha solo bisogno di un prato, non necessita di diserbanti o di lavorare il terreno. Il fatto è che i vegani, sono coccolati dalle MULTINAZIONALI DEL CIBO, le uniche che sono in grado di produrre le schifezze in serie di cui si nutrono e le vendono con guadagni pazzeschi. Il veganesimo è una creatura delle multinazionali, pubblicizzato dai mass media come se fosse una RELIGIONE e lo è un ibrido tra una religione fanatica ed una macchina per far soldi. Il secondo passo dopo il veganesimo come religione di stato sarà il "Soylent green".

Lascia un commento