Appuntamento fissato per venerdì 24 febbraio con M’illumino di Meno 2017. L’iniziativa promossa dalla trasmissione di Radio2 Caterpillar giunge alla sua tredicesima edizione, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini verso i temi ambientali e le sfide energetiche.

=> Leggi i consigli MCE-Lab per il risparmio energetico

M’illumino di Meno chiederà anche in questa edizione 2017 di spegnere per un paio d’ore le illuminazioni di piazze ed edifici pubblici e privati, come gesto simbolico per sensibilizzare verso lo spreco energetico causato dai consumi alimentari, dai trasporti e dalle comunicazioni. Attraverso la trasmissione Caterpillar sarà inoltre possibile seguire gli spegnimenti in diretta dalle 18 alle 20.

=> Scopri 5 consigli per educare i bambini al risparmio energetico

A questo proposito la trasmissione Caterpillar invita ascoltatori e simpatizzanti a mettere in atto in occasione di M’illumino di Meno 2017 comportamenti virtuosi quali condivisione dei posti auto con i colleghi, rete wireless aperte ai vicini, cene collettive di condominio come soluzione per la socialità e come metodo anti spreco.

Partecipazione a M’illumino di Meno che è andata crescendo nel corso degli anni, spiegano gli ideatori, che hanno dichiarato di voler promuovere l’istituzione della “Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili”.

Come ricordano infine gli organizzatori, l’appuntamento con M’illumino di Meno 2017 è rivolto anche alle istituzioni, alle scuole e alle associazioni:

Ci rivolgiamo come ogni anno alle istituzioni di tutti i livelli, alle associazioni culturali e a quelle sportive, alle scuole di ogni ordine e grado e soprattutto ai singoli cittadini perché M’illumino di Meno è soprattutto una giornata di festa energetica aperta a tutte le forme di creatività.

Quest’anno al mondo della scuola e dell’infanzia proponiamo di giocare a immaginare un supereroe del risparmio energetico e al mondo dello sport di mobilitarsi per il giorno di M’Illumino di Meno organizzando attività sportive di sensibilizzazione perché l’energia più pulita è quella che produciamo noi muovendoci senza inquinare.

22 febbraio 2017
Lascia un commento