M’illumino di meno, la campagna di risparmio energetico promossa da Caterpillar, anche quest’anno ha raccolto tante adesioni d’eccezione. Tra i partecipanti più illustri c’è Samantha Cristoforetti, la prima donna italiana nello spazio. Astrosamantha, come ama farsi chiamare l’astronauta dell’ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana, si è offerta di scattare una foto all’Italia dalla stazione spaziale dell’ISS.

Tutti potranno così ammirare la penisola a luci spente. Nella foto scattata da Samantha Cristoforetti saranno tante le città italiane al buio. Tra queste c’è Venezia, che ha deciso di partecipare a M’illumino di meno “spegnendosi” anche se l’evento quest’anno cade in concomitanza con il suo sfavillante Carnevale.

Il Comune di Venezia ha fatto sapere che spegnerà le luci parzialmente dalle 18:30 alle 18:45 a Piazza San Marco, al Parco “4 Fontane” al Lido, a Piazza Ferretto (Mestre); a Piazza San Giorgio (Chirignago); a Piazza Mercato (Marghera); a Piazza Pastrello (Favaro Veneto) e nei parchi di San Giuliano e Albanese.

L’impegno a ridurre i consumi energetici dell’illuminazione pubblica e privata quest’anno assume un rilievo ancora maggiore. Il 2015 è stato infatti proclamato Anno internazionale della luce dall’ONU. L’edizione 2015 di M’illumino di meno mira a promuovere la diffusione di sistemi di illuminazione a basse emissioni come i LED e sostiene gli impianti alimentati con l’elettricità pulita proveniente dalle fonti rinnovabili.

Caterpillar quest’anno ha incentrato la campagna soprattutto sulle scuole per responsabilizzare le giovani generazioni al risparmio energetico. Nell’ambito dell’iniziativa è stato diffuso un pratico decalogo per risparmiare energia, spegnendo le luci, migliorando l’isolamento termico degli edifici e tagliando le emissioni degli spostamenti. Secondo i promotori dell’evento:

L’attenzione all’ambiente deve costituire un fulcro del discorso educativo e dell’attualissima spending review anche nella riqualificazione degli edifici scolastici.

Tante le scuole che hanno aderito alla campagna. I bambini delle scuole elementari e medie hanno anche composto e realizzato il M’illum-inno dell’edizione 2015. Il brano si può ascoltare sul portale della trasmissione radiofonica.

12 febbraio 2015
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento