Mille “mi piace” dal Web per adottare un gatto

Bambini e gatti, una combinazione letale per i cuori teneri di Facebook. Specialmente se nell’immagine di riferimento appaiono due piccoli bambini sorridenti e desiderosi di adottare un piccolo micetto. I piccoli Remi e la sorellina Evelyn da tempo chiedevano al padre Dan Urbano di poter portare a casa un piccolo micetto. Ma l’uomo, restio ai nuovi ingressi, aveva sempre negato la proposta.

Forse stanco di sentirsi ripetere all’infinito la stessa identica domanda, aveva fatto una controproposta. Se tramite un appello su Facebook i bambini avessero ricevuto 1.000 Mi piace, il padre avrebbe dato il consenso per l’adozione del gatto. Detto e fatto. È bastato pochissimo, una foto di Remi e Evelyn mentre stringono un cartello, e un messaggio scritto con l’accorata richiesta.

Complice del misfatto la madre Marisa, la quale ha immortalato il simpatico due e l’ha messo online. Sul cartello si può leggere:

«Ciao Facebook. Mia sorella e io vorremmo tantissimo un gatto. Nostro padre ce ne ha promesso uno, se avessimo ricevuto 1.000 mi piace. Vi prego cliccate mi piace sotto questa foto».

Dal momento dell’inserimento online fino alla resa pubblica dell’immagine, i due bambini avevano già ricevuto più di 200 Like. Parenti e amici, colpiti dall’iniziativa, si sono trasformati in divulgatori dell’evento tramutandolo in virale. In un solo giorno la foto ha fatto il giro del mondo, superando di gran lunga la richiesta dei 1.000 mi piace.

Il padre, stupito dalla solidarietà mondiale, ha ceduto alla richiesta e ha accompagnato i piccoli presso il Rifugio Ellen Cat M Gifford a Brighton, nel Massachusetts. E insieme sono tornati stringendo tra le braccia una bellissima gatta di razza tigrata, ribattezzata Hairietta L. Pawturr. L’evento sul Web si è protratto con la pubblicazione delle nuove foto in compagnia della piccola nuova amica, con i ringraziamenti della madre felice per questa incredibile solidarietà.

29 novembre 2012
Fonte:
Lascia un commento