Miley Cyrus ha scatenato le reazioni negative dei suoi fan dopo aver pubblicato via Instagram l’immagine del suo cane, con segni di pennarello sul manto e sulle unghie. Il quadrupede Milky, ultimo arrivo in casa Cyrus, è solito accompagnare la giovane durante il tour e gli eventi. Come molti degli animali che popolano la sua dimora, Miley ama immortalarli e fare selfie con loro, scatti che poi pubblica per i suoi ammiratori. Scorci di vita casalinga di una ventitreenne vivace e famosa. Ma nonostante sia molto amata dai suoi follower, foto come questa assumono contorni negativi agli occhi di chi legge.

In tanti hanno reagito in malo modo alla presenza di segni di pennarello sulla testa della cucciola, ma a preoccuparli sono le unghie laccate. Non è chiaro se sia smalto fluorescente o pennarello, di certo non una sostanza adatta a un cucciolo. Vista la propensione dei cani, soliti assaggiare e leccare tutto ciò che attira la loro attenzione, rischiando di imbattersi in sostanze sgradevoli. Non è quindi piaciuta l’intraprendenza della giovane istrionica cantante, che ama agghindare capelli e faccia con colori sgargianti e brillantini. I commenti negativi accompagnati dalle critiche pesanti si sono susseguiti con velocità. In molti hanno definito il gesto un atto di abuso e violenza su animale.

Hippie dawgggg! # milkymilkymilk

A photo posted by Miley Cyrus (@mileycyrus) on

Miley non ha risposto alle critiche ma è certo abbia agito in buona fede, vista la cura e l’amore che riversa sui suoi animali di casa. La cantante da tempo è dedita all’adozione di esemplari di vario genere: all’interno di casa convivono molti cani strappati al canile, alcuni gatti e anche un maiale. Amante delle adozioni e dei salvataggi, cerca di sensibilizzare nei confronti dei recuperi da canile. Dopo la morte prematura di due dei suoi quadrupedi, Miley ha adottato Milky che le ha donato nuovamente il sorriso, curando le ferite per la dipartita dei due cani. L’amore verso i suoi amici a quattro zampe è molto forte, tanto da ospitarli tutti nel letto per una dormita di gruppo.

17 dicembre 2015
Fonte:
Lascia un commento