Saltare la prima colazione può essere molto pericoloso per la linea, perché predispone ad attacchi di fame incontrollata durante la giornata. Inoltre, un pasto sano appena svegli può dare molta energia e preparare a un lavoro efficiente. L’ideale è puntare a una colazione che unisca carboidrati, fibre e proteine. Per fortuna le opzioni sono varie.

Avena

L’avena contiene il beta-glucano, un tipo di fibra che aiuta a ridurre il colesterolo. Inoltre, è ricca di acidi grassi omega-3, acido folico e potassio. L’importante è evitare l’avena aromatizzata, che può essere ricca di zucchero.

Germe di grano

Un po’ di germe di grano offre energia. Appena due cucchiai, infatti, forniscono circa il 15% della razione giornaliera raccomandata di vitamina E e il 10% di quella di folato. La vitamina E è spesso un po’ ridotta nell’alimentazione delle persone, quindi questo è un buon modo per aggiungerne un corretto quantitativo, soprattutto se non si mangiano abitualmente noci o semi.

Pompelmo

Il pompelmo è un frutto brucia-grassi e ha effetti benefici su glicemia e insulina. Inoltre, ha un grande potere idratante per l’organismo, dà un forte senso di sazietà ed è ricco di antiossidanti. Tuttavia, il pompelmo può interferire con l’assunzione di alcuni farmaci, per cui è importante chiedere al medico se si può mangiare nel caso si facesse uso di medicinali.

Banane

Non c’è nulla di meglio di una banana a colazione per tenere a bada la voglia di sgranocchiare qualcosa di dolce durante la mattina. Infatti è saziante e dolce ed è ricca di potassio, che aiuta ad abbassare naturalmente la pressione sanguigna.

Burro di mandorle

Il burro di mandorle è un’ottima fonte di proteine ed è ricco di grassi monoinsaturi, ossia un tipo di grassi “buoni”. Inoltre, è davvero delizioso spalmato sul pane o sulle fette biscottate. Dal punto di vista nutrizionale, il burro di mandorle è paragonabile a quello d’arachidi: forniscono entrambi circa 100 calorie per cucchiaio. Tuttavia il burro di mandorle è un po’ meno grasso.

Anguria

L’anguria è un ottimo frutto idratante ed è tra le migliori fonti di licopene, una sostanza nutritiva presente nella frutta e nella verdura di colore rosso, importante per la vista, la salute del cuore e la prevenzione del cancro. Inoltre, è un frutto così povero di calorie che la sua digestione brucia più energia di quanta ne apporti.

Semi di lino

I semi di lino possono essere aggiunti a frullati e cereali e trasformano la colazione in una vera miniera di acidi grassi omega-3. Solo due cucchiai contengono più del 100% della razione giornaliera raccomandata di grassi salutari per il cuore. I semi di lino hanno un sapore nocciolato e sono ricchi di fibra e di lignina, un antiossidante che protegge contro il cancro al seno. Meglio acquistarli macinati o macinarli da sé: i semi di lino interi, infatti, non vengono digeriti dall’organismo.

Mirtilli

Che siano freschi o surgelati, questi piccoli superfrutti hanno un enorme potere antiossidante: mangiare mirtilli regolarmente, infatti, rinforza la memoria, migliora il metabolismo e stimola la circolazione. Sono soprattutto i mirtilli selvatici ad avere tra le più alte concentrazioni di antociani.

Fragole

Le fragole sono ricchissime di antiossidanti e davvero povere in calorie. Una manciata di fragole, inoltre, contiene la razione giornaliera raccomandata di vitamina C, oltre ad elevate quantità di acido folico e di fibre. Inoltre, si rivelano un’ottima difesa contro gli attacchi di cuore.

Caffè

Il caffè non solo riesce a svegliarci, ma protegge da varie malattie, come diabete e cancro alla prostata, e può aiutare a vivere più a lungo. I ricercatori credono infatti che la combinazione di caffeina e antiossidanti sia responsabile di molti benefici per la salute.

Al posto del caffè, si può tranquillamente usare il , che ha meno caffeina ed è una grande fonte di antiossidanti che stimolano il sistema immunitario. Gli antiossidanti sono presenti in tutte le varietà di tè – nero, verde, bianco – ma il tè verde si rivela indiscutibilmente il migliore di tutti. Sembra che bere 5 tazze di tè al giorno aiuti anche a velocizzare la perdita di peso.

Melone

Ogni tipo di frutta è un’ottima aggiunta alla propria colazione e il melone non fa eccezione. Contiene circa 40 calorie per etto ed è ricco di vitamina C e vitamina A, fondamentale per mantenere la pelle giovane e liscia. Inoltre, ha una grande percentuale di acqua e questo vuol dire che mantiene buona l’idratazione dell’organismo e che conferisce un buon senso di sazietà.

Kiwi

Questo piccolo frutto contiene circa 65 milligrammi di vitamina C per porzione, quasi quanto un’arancia. È anche ricco di potassio e rame e contiene molte fibre, per cui è ottimo sia per la digestione che contro la stipsi. I kiwi sono leggermente aciduli. Sono deliziosi da soli ma, se si preferisce un sapore più dolce, si può provare a mescolarli con fragole e banane in una macedonia di frutta o in un centrifugato.

Succo d’arancia

La spremuta d’arancia è una bevanda classica per colazione e al supermercato è facile trovare anche varietà arricchite con vitamina D: la “vitamina del sole”, collegata a un minor rischio di osteoporosi, depressione e alcuni tipi di cancro.

Succo di mirtillo

Esso è conosciuto per scongiurare le infezioni del tratto urinario. Inoltre, promuove la salute cardiovascolare e aumenta l’efficacia di alcuni farmaci contro il cancro delle ovaie.

Lamponi

I lamponi sono le bacche con la migliore fonte di ellagitannini, un tipo di antiossidante che è noto per avere un potere anticancro. Sono inoltre ricchi di fibre, vitamina C e vitamina K, per avere ossa forti. Quando non si trovano freschi, sono buoni anche nella versione congelata.

Pane integrale

I carboidrati sono il pilastro della colazione, ma è fondamentale sceglierli bene. Il pane integrale contiene più fibre e

Se si aggiunge al pane integrale anche un po’ di burro di mandorle, non solo è più gustoso, ma ci assicuriamo anche una buona aggiunta di proteine.

20 aprile 2016
Lascia un commento