Mickey Rourke, il duro dal cuore tenero, non ha mai nascosto di amare i cani, tanto da preferire spesso la loro compagnia ad amici e donne. Legatissimo alla chihuahua Loki, morta nel 2009 alla veneranda età di 18 anni, ha faticato non poco a superare il lutto della perdita. Ma finalmente ora ha optato per una nuova adozione, di quelle importanti che lanciano un messaggio umanitario. L’attore ha scelto Foxy, un meticcio randagio rumeno di media taglia, incontrato casualmente sull’ultimo set del film “Dead in Tombstone.

L’attore non si è limitato a salvare il cane, ma ha deciso di finanziare la costruzione di un rifugio sul territorio rumeno. Un’azione simbolica che possa spingere il governo a contrastare la piaga del randagismo, favorendo recuperi e adozioni. La situazione in Romania è drammatica, come in Ucraina e Albania, spesso i cani vengono recuperati per poi ricevere una morte violenta oppure tramite iniezione letale.

Il finanziamento di Mickey Rourke si aggira intorno ai 250.000 dollari e garantirà la costruzione di un grande centro. Verrà gestito da personale esterno che si occuperà di sterilizzare i randagi, vaccinarli e curarli. Non stupisce il gesto da parte di un uomo che collega la sua rinascita e la sua salvezza alla presenza e all’affetto dei suoi cani. L’attore non ne ha mai fatto segreto, la presenza di Beau Jack, quindi Chocolate, Jaws fino a Loki ha inciso sulla sua vita. Quest’ultima, così amata e adorata, tanto da calcare i red carpet di tutto il mondo in braccio al tenebroso e rude attore.

Dalla sua morte Mickey Rourke indossa una medaglietta con la sua foto, che guarda spesso come a cercare sostegno, ispirazione e affetto. A Foxy il compito di fare breccia nel cuore dell’attore per elaborare il lutto e abbracciare il nuovo affetto.

23 aprile 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento