L’associazione americana Noble Island Ranch & Rescue da anni si prende cura di esemplari abbandonati e con necessità, magari con disabilità fisiche quindi maggiormente bisognosi. Il centro, situato in Florida, è gestito dalla coppia Randy e Leslie Noble, i quali hanno iniziato il loro operato accogliendo e curando cani maltrattati, oppure malati o con necessità particolari. Il passaggio presso la struttura era una sorta di pausa momentanea, di recupero emotivo e fisico, prima della nuova destinazione verso una casa e una famiglia. Per molto tempo hanno aperto le porte del loro rifugio a molti esemplari in difficoltà, e alcuni sono divenuti parte integrante della loro famiglia.

Con il tempo la coppia ha deciso di ampliare il tipo di accoglienza, gestendo l’ingresso di animali sempre differenti per specie e problematica e ampliando così la piccola comunità. Tra gli ultimi arrivi significativi il Noble Island Ranch & Rescue ha creato uno spazio per lama e alpaca, focalizzando l’attenzione sulla piccola Michelle, impossibilitata a camminare. Probabilmente ferita da un altro animale, la mini alpaca non riesce a muovere le zampe posteriori, per questo la coppia ha lavorato con il team di Red Flyer and Eddie’s Wheels per garantirle un comodo carrellino di supporto. La soluzione, che doveva essere temporanea prima dell’intervento, purtroppo è divenuta definitiva. L’operazione non le avrebbe permesso di camminare.

Da allora la piccola si muove agilmente per la struttura grazie al supporto del suo personale carrellino, la cui presenza non disturba i suoi simili. Michelle è ben integrata nel gruppo con cui si muove in sintonia. Non esiste nessun tipo di discriminazione nei suoi confronti, anzi anche i recenti ingressi di nuovi alpaca con problemi fisici non hanno destabilizzato l’equilibrio del piccolo branco. Il rifugio, ormai punto fermo per le necessità di questo genere, è sempre pronto a gestire nuove emergenze strappando sempre più animali a condizioni di disagio fisico ed emotivo.

21 marzo 2016
Fonte:
Lascia un commento