La strategia mirata al contenimento dei consumi e delle emissioni avviata qualche tempo fa da Mercedes sembra stia dando i suoi frutti, tanto che il costruttore di Stoccarda ha annunciato con un certo orgoglio di aver centrato un importante obiettivo nel mese di novembre scorso, riuscendo a ottenere un valore medio di emissioni per tutti i propri veicoli offerti nella gamma attuale pari a 140 g/km.

L’intera flotta di vetture nuove commercializzate in Europa da Mercedes fa segnare quindi una riduzione delle emissioni di CO2 rispetto al passato, confermandosi peraltro al di sotto degli obiettivi imposti dall’Unione Europea in materia di inquinamento legato agli autoveicoli. A parlare del risultato è stato Thomas Weber, Membro del Board of Management di Daimler nonché Responsabile Group Research & Development di Mercedes:

Ogni anno destiniamo circa tre miliardi di Euro per la ricerca e lo sviluppo dei nostri modelli di vetture, la metà dei quali sono destinati a tecnologie verdi, e ogni volta questo investimento dà i suoi frutti. Proprio in merito alle emissioni di CO2 abbiamo compiuto un enorme balzo in avanti, in tutti i segmenti di veicoli.

Il lavoro di Mercedes si è quindi concentrato anche sui modelli con propulsori tradizionali, i quali, pur non essendo certo al livello delle unità elettriche o dei sistemi ibridi per quanto riguarda l’impatto ambientale, hanno conosciuto in questi anni dei costanti miglioramenti anche grazie alla pratica del downsizing, termine con cui si intende l’impiego di unità di cubatura inferiore (e quindi con consumi ed emissioni ridotti) rispetto al passato a fronte di prestazioni rimaste sostanzialmente identiche, il tutto grazie all’uso della sovralimentazione.

Un insieme soluzioni tecniche innovative hanno consentito a Mercedes di ridurre le emissioni di alcuni dei suoi principali modelli, come ad esempio la Mercedes Classe E 250, che percorre 100 km con 5,8 litri di benzina per emissioni di CO2 di 135 g/km. Uno sguardo ad altre proposte della gamma vede la la nuova Mercedes Classe A 180 BlueEFFICIENCY emettere 98 g di CO2 al chilometro, mentre la sportiva Mercedes SLK 250 CDI BlueEFFICIENCY si pone al vertice del suo segmento per quanto concerne i valori di emissioni, potendo contare su un valore medio di 124 g di CO2 per ogni chilometro.

10 gennaio 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento