Il marchio tedesco guarda al futuro, attuando una strategia di modernizzazione con l’obiettivo di ottenere risultati a lungo termine. L’annuncio di Daimler riguarda lo stabilimento Mercedes-Benz di Untertürkheim, storico impianto produttivo situato nella valle di Neckar.

=> Scopri le novità elettriche Mercedes presentate a Parigi

I vertici Daimler e il consiglio dei lavoratori hanno raggiunto un accordo che porterà il gruppo a farsi trovare pronto per l’avvento della mobilità elettrica, pur senza abbandonare il proprio impegno sui motori tradizionali. All’interno del reparto di Mettingen sarà creato un nuovo centro di competenza chiamato E-Technikum, in cui verranno assemblati i prototipi a trazione elettrica. Sarà un centro di sperimentazione e sviluppo, dove prenderanno vita i veicoli di domani.

=> Leggi le ultime novità sulle auto elettriche

Per far posto alle nuove esigenze, la società ha deciso di trasferire altrove la realizzazione di componenti non significativi ai fini della differenziazione dalla concorrenza, come quelli integrati nel sistema di alimentazione e il carter turbina. Il futuro del marchio è prospettato nelle parole di Markus Schäfer, Membro del Divisional Board Mercedes-Benz Cars, Production & Supply Chain Management:

Ci stiamo preparando per affrontare al meglio le sfide future nell’ambito della produzione globale di catene cinematiche da parte di Mercedes-Benz Cars, gettando così le basi per processi basati su tecnologie all’avanguardia all’interno del nostro stabilimento principale di Untertürkheim. In questo modo, siamo certi di poter risultare competitivi anche nella nuova era della mobilità elettrica, plasmando noi stessi il nostro futuro.

La transizione avverrà con un occhio di riguardo nei confronti della forza lavoro: agli interessati dal trasferimento saranno offerti posti equivalenti, quando possibile all’interno dello stesso impiando oppure nei nuovi settori tecnologici dedicati alla produzione di veicoli elettrici.

L’obiettivo degli accordi siglati è duplice: da un lato garantisce sul lungo termine l’occupazione del personale, dall’altro consente a Mercedes-Benz di guardare al futuro della mobilità pur senza abbandonare o compromettere il proprio impegno finalizzato alla commercializzazione di vetture spinte da motori più tradizionali.

17 febbraio 2017
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento