Le auto elettriche e quelle ibride l’hanno fatta e continuano a farla da padrone in questi anni ogni volta che si pensa a un mezzo di trasporto ecologico, con un ridotto impatto ambientale e una buona efficienza energetica, relegano un po’ in secondo piano le auto a idrogeno, con la tecnologia a celle a combustibile che è rimasta effettivamente legata fino ad ora più ad alcuni esperimenti di pochi costruttori che ad una reale applicazione su strada.

Una situazione che sembra destinata a mutare nei prossimi anni grazie Mercedes, che avrebbe intenzione di lanciare la sua prima auto a idrogeno nel 2014. Il gruppo tedesco è stato uno dei primi a puntare diversi anni fa su questo tipo di propulsione con la Classe A Fuel Cell, confermando a più riprese come i vertici di Stoccarda vedessero proprio nelle celle a combustibile una soluzione più che valida per la mobilità eco-compatibile.

Mercedes ha così lavorato costantemente al progetto, arrivando a perfezionare due modelli a idrogeno, uno dei quali, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe arrivare sulle strade tra due anni. La candidata ideale sembrerebbe essere la nuova Mercedes Classe B, che nella sua gamma andrebbe ad offrire così una completa varietà di tecnologie, partendo dalle tradizionali versioni a benzina e diesel per arrivare appunto all’idrogeno, ovviamente senza dimenticare la già annunciata Classe B elettrica.

L’altro modello che la casa della Stella a tre punte starebbe sperimentando è un modello di fascia alta, probabilmente una grossa berlina come la Mercedes Classe S, oppure un SUV. Le caratteristiche tecniche sui quali gli ingegneri tedeschi sono al lavoro comprenderebbero un’autonomia di circa 1.000 chilometri e una velocità massima di quasi 220 km/h, per prestazioni che si annunciano quindi molto interessanti.

16 maggio 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
arcoz, mercoledì 16 maggio 2012 alle22:33 ha scritto: rispondi »

La catena d montaggio della Classe A a idrogeno esiste da almeno 10 anni. é rimasta ferma (ed è ferma) in attesa che i petrolieri concedano il loro permesso a costruire. è solo una questione di guadagno e di speculazione... potremmo avere le auto ad acqua (H2O), costruita da un amico in garage, ma non si può: costa troppo poco!!!!!!

Lascia un commento