Menu di natale vegano: ricette della LAV

Spaghettoni al ragù di seitan, frittelle di ceci con mele speziate, tortino di cioccolato e tofu vellutato: sono solo alcune delle gustose ricette vegan proposte dalla LAV, la Lega Anti Vivisezione, per un Natale sostenibile per l’ambiente, cruelty-free e contenuto nei costi. Rinunciare alla carne durante le feste è una scelta consapevole che implica non contribuire alla mattanza, più cruenta ed estesa proprio in prossimità delle feste. Pensate che ogni anno vengono macellati milioni di capretti e agnelli nel periodo natalizio. Nel 2011 dei 5,5 milioni di ovicaprini macellati, ben il 30,5% è stato macellato nel mese di dicembre per soddisfare la richiesta di carne per pranzi e cenoni natalizi.

>>Leggi le nostre ricette per un menù di Natale vegetariano

L’abbondanza delle porzioni e le troppe portate che trovano posto in tavola spesso fanno inoltre finire molta carne nella pattumiera, svilendo ulteriormente il valore della vita di questi giovani animali. Il dato positivo diffuso dall’ISTAT è che gli ovicaprini macellati sono in calo dell’11,6% rispetto al dicembre dello scorso anno, probabilmente sia per la crisi economica che spinge a tagliare sulle spese alimentari più costose come la carne, sia per una maggiore sensibilità degli italiani all’alimentazione cruelty-free.

Nei menù di Natale sarebbe opportuno rinunciare anche al pesce, non soltanto per una scelta etica e sostenibile: ben il 79,9% dei prodotti ittici, secondo l’Istituto di ricerche economiche per la pesca e l’acquacoltura (Irepa), viene infatti importato dall’estero ed è tutt’altro che a km zero, dunque. Secondo la LAV si tratterebbe inoltre di pesce di scarsa qualità e con una tracciabilità ben poco trasparente.

Motivo in più per proporre ai vostri ospiti le ricette vegan della LAV. Ricette di Natale che, non dimentichiamolo, sono anche sane, stagionali e dietetiche. Il menù di Natale della LAV è stato ideato dallo chef Simone Salvini e dimostra ancora una volta che non bisogna rinunciare al gusto e alla creatività in cucina quando si opta per ricette senza carne, pesce e prodotti di origine animale.

>> Leggi le nostre ricette vegetariane

Il consiglio della LAV è riscoprire anche i piatti poveri ma sani della tradizione regionale, realizzati con ingredienti freschi, di stagione e a filiera corta. Come ha sottolineato Paola Segurini, responsabile vegetarismo della LAV:

Il rispetto della tradizione deve essere un richiamo alla semplicità dei prodotti della terra e alla considerazione di tutti i viventi, senza lasciarsi condizionare da discutibili scelte consumistiche, che possono creare problemi alla nostra salute e ai bilanci familiari. La cucina tradizionale di ogni regione offre già grande varietà di ricette senza ingredienti di origine animale, alcune delle quali preparate proprio durante le feste natalizie, come il Panforte toscano, la Pizza de Natà marchigiana o le Pinoccate umbre.

Trovate le ricette di Natale vegan della LAV sul portale Cambiamenu.

Foto | Cambiamenù

13 dicembre 2012
In questa pagina si parla di:
Lav
Lascia un commento