Tra i frutti più gettonati della stagione estiva il melone è sicuramente quello più gustoso. Colorato, saporito, grazie alle sue proprietà idrata il corpo, rinfresca, aiuta e facilita l’abbronzatura oltre a essere un ottimo antiossidante naturale.

È un alimento sottovalutato e solitamente impiegato solo in alcune occasioni, eppure grazie all’alta percentuale di vitamina A e C e a sali minerali è un valido aiuto per il nostro corpo nell’eliminazione delle tossine. Mangiarlo fa bene alla pelle e ai nostri capelli, mantenendo viva l’idratazione e la lucentezza, e alla nostra linea grazie al basso contenuto calorico.

Grazie alla presenza di molte varietà è un alimento che potrete trovare sempre sul banco della frutta e verdura. Ma prima di acquistarlo è indispensabile riconoscerne la buona qualità. Per fare ciò dovrete picchiettare leggermente con le nocche sulla buccia, sarà un buon segno non sentire nessun rumore di rimando evidenziando perciò una polpa soda e compatta. Quindi dovrete premere leggermente con le dita in corrispondenza delle due estremità, che dovranno risultare abbastanza elastiche e non molli. La buccia non dovrà apparire macchiata e con ammaccature; ma per un frutto più saporito preferite la varietà “maschio” cioè il melone che presenta un puntino nero sull’estremità opposta al picciolo.

Portarlo in tavola è l’obbiettivo delle serate estive, ma scoprirete che le ricette vegetariane estive non si limitano alla classica macedonia. ad esempio una ricetta veloce per un antipasto: tagliate a metà il melone ed eliminate i semi. Tagliatelo a fette, eliminate la buccia e tagliatelo nuovamente a cubetti. A parte condite del caprino con un filo d’olio, sale, pepe e una spolverata di semi di papavero. Mescolatelo con il melone a cubetti e riponete in frigo per 10 minuti, servitelo su un letto di rucola.

Gli spiedini potrebbero risultare un antipasto alternativo, oppure una proposta easy per lo stuzzichino dell’aperitivo. Alternate su stecchi di legno da spiedino: cubetti di melone, feta o pecorino tagliato a cubetti e foglie di rucola. Per insaporirli versate qualche goccia di olio o di aceto balsamico e una spolverata di pepe.

Per quanto riguarda i primi fate rosolare in padella uno scalogno tritato, unitevi una dadolata da 360gr di melone. Aggiungete del prosciutto vegan e un po’ di panna vegan. Salate e lasciate evaporare con mezzo bicchiere di vino e una punta di noce moscata. Aggiungete gli spaghetti al dente e fate saltare. Un piatto alternativo è il risotto con il melone. Tagliate il frutto a cubetti, senza buccia né semi, disponeteli in una ciotola con sale, pepe e poco olio. In una padella fate ammorbidire mezza cipolla con poco olio, aggiungete 300gr di riso e fatelo tostare, quindi sfumate con mezzo bicchiere di vino. Aggiungete un mestolo di brodo vegetale e proseguite in questo modo per tutta la cottura, mescolando con costanza. Aggiungete il melone con il condimento quasi a fine cottura, mantecate e spolverate con del formaggio grattugiato.

Anche il cuos cuos è ottimo combinato con il melone, la ricetta l’abbiamo scoperta su questo sito. Una proposta completamente vegetariana, insaporita con curry e capperi e con una vinagrette al melone.

Anche per quanto riguarda i secondi il melone può risultare un alimento molto versatile. Oltre al più scontato abbinamento con il prosciutto, che nel caso di un pasto vegetariano si potrà sostituire con prosciutto e salame vegan, l’unione vincente è quella con con l’insalata.

Unite insalata verde di stagione, cetrioli e melone tagliato a dadini. Aprite un peperoncino fresco (o un peperone), eliminate semi e filamenti quindi lasciatelo sotto l’acqua corrente per circa 20 minuti. Tritatelo e conditelo con 4 cucchiai d’olio, un pizzico di sale e il succo di un lime (o limone). Unite alla verdura con melone, e alcune fette di cipolla rossa cruda, mescolate e servite in tavola.

Il melone, come abbiamo visto con gli antipasti, si accompagna bene con i formaggi stagionati e saporiti, magari con l’aggiunta di basilico, menta o una spolverata di aneto.

Ma non si può certo terminare il menù senza portare in tavola una macedonia di melone e pesche di stagione, insaporita con menta fresca. Oppure una cesta realizzata con la calotta di mezzo melone: svuotatelo con lo scavino in modo da creare delle palline con la polpa. Versatele in una ciotola e irroratele con del Porto, mescolate e lasciate raffreddare in frigorifero per due ore. Versatele nuovamente all’interno della cesta alternandole a palline di gelato di soia o di fragola.

Infine per gli amanti dei dolci si possono realizzare budini, semifreddi e le classiche torte casalinghe. Oppure un gustoso frullato realizzato con la polpa frullata del melone, quella di una mela rossa, del succo di 2 lime e del succo di un’arancia, carota, limone (ACE). Aggiungete del ghiaccio tritato e una cannuccia colorata.

E perché non accompagnare la merenda con saporiti dolcetti? Dovrete solo frullare due bicchieri di latte di soia o di riso (o di capra) con la polpa di un melone, 4 cucchiai di zucchero di canna e un uovo. Versate il tutto in una ciotola quindi setacciate farina e lievito fino a ottenere la consistenza pari a uno yogurt denso. Montate a neve 200 ml di panna montata (o vegan) e unitela al composto. Miscelate accuratamente e disponete il composto distribuendolo nei pirottini per muffin, o in un tortiera classica. Cuocete in forno a 160°, 25 minuti per i muffin e 40 minuti per la torta. Controllate che lieviti la parte centrale e che anche l’impasto interno sia cotto, infilzandolo con uno stuzzicadenti. Lasciateli raffreddare a temperatura ambiente, disponete quindi in frigorifero e servite freddi.

Accertatevi sempre che il melone provenga dall’Italia, magari acquistandolo direttamente dal coltivatore di zona. Il quale potrà sicuramente consigliarvi sull’acquisto del prodotto migliore e di qualità.

29 luglio 2011
I vostri commenti
Viola Yael, martedì 8 agosto 2017 alle10:39 ha scritto: rispondi »

Ciao Francesca, queste sono idee per un menù vegetariano. Prova a testare qualche combinazione e, magari, prova suggerircene anche tu qualcuna. Rigorosamente vegetariana. ciao a presto

Francesca, mercoledì 26 luglio 2017 alle19:26 ha scritto: rispondi »

Lasciate perdere Il melone come i fichi al più stanno bene con il prosciutto crudo. L'ideale è mangiarli come frutto: puri. Io con mango e melone no riesco: col secondo ho capito il solo abbinamento possibile (dolce con dolce, ergo melone con il prosciutto crudo), col primo (il dolcissimo mango) non ho ancora risolto

Lascia un commento