Le melanzane ripiene senza carne sono una ricetta semplice da realizzare: richiede solo un po’ di tempo, la cottura impiega in media 40 minuti, e di fantasia.

La melanzana è un ortaggio tipico della stagione estiva, anche se siamo ormai abituati a vederlo tutto l’anno nei reparti ortofrutta della grande distribuzione. Tutte le varietà di melanzana sono caratterizzate dal tipico gusto dolce-pungente. Inoltre, indipendentemente dalle dimensioni, dalla colorazione esterna e dalla consistenza più o meno soda della polpa, tutte devono essere consumate cotte in quanto sono una fonte di solanina, un alcaloide tossico anche in piccole quantità.

La particolare struttura carnosa della polpa rende le melanzane degli ortaggi particolarmente apprezzati in cucina in quanto sono in grado di assorbire bene il condimento, i colori e i profumi degli ingredienti delle diverse ricette. La forma e le dimensioni di alcune varietà, come nel caso della Tonda comune di Firenze, la Larga Morana o le Tonda Violetta Prosperosa e Bella Vittoria, rendono questi ortaggi adatti ad essere serviti ripieni.

Vediamo due ricette vegetariane da realizzare con le melanzane: un primo con la pasta, un contorno colorato e con che cosa abbinare queste ricette.

Melanzane ripiene la pasta al pomodoro e basilico fresco

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 melanzane tonde del peso complessivo di 500 g;
  • 280 g di pasta di semola di grano duro;
  • 200 g di pomodorini freschi sminuzzati;
  • basilico fresco in foglie;
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Lavate le melanzane e dividetele a metà nel senso della lunghezza, quindi scavatele delicatamente tenete da parte la polpa. Cuocete le melanzane svuotate al vapore per 15 minuti circa. Cuocete la pasta. Sminuzzate la polpa delle melanzane e mescolatela con i pomodorini e versate il composto ottenuto in una padella antiaderente e unite un cucchiaio di olio. Cuocete senza coperchio e mescolando spesso. Scolate la pasta e unitela al condimento, aggiungete il restante olio e il basilico fresco, sminuzzato grossolanamente con il coltello. Saltate adeguatamente in padella. Disponete le melanzane svuotate in un piatto da portata, quindi riempitele con la pasta. Decorate con una foglia di basilico e servite caldo.

Le melanzane ripiene con la pasta sono, dal punto di vista delle qualità nutrizionali, una fonte perlopiù di carboidrati. Il pasto andrebbe completato con una porzione di formaggio, o per chi preferisce di tofu, entrambi alimenti che apportano una buona quantità di proteine, e una porzione di verdura fresca di stagione.

Melanzane ripiene di peperonata

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 melanzane tonde del peso complessivo di 500 g;
  • 600 g di peperoni gialli, rossi, verdi;
  • 200 g di pomodori pelati o passata;
  • 100 g di cipolla sminuzzata;
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 1 pizzico di sale;
  • 2 spicchi di aglio.

Lavate le melanzane e dividetele a metà nel senso della lunghezza, quindi scavatele delicatamente tenete da parte la polpa. Cuocete le melanzane svuotate al vapore per 15 minuti circa. Lavate e tagliate i peperoni e sminuzzate grossolanamente la polpa delle melanzane. Mettete l’olio in una capiente padella antiaderente con l’aglio e la cipolla sminuzzata. Fate appassire, senza friggere, quindi unite i peperoni e la polpa delle melanzane. Fate stufare per 10 minuti quindi aggiungete i pomodori pelati o la passata, mescolate e cuocete per altri venti minuti circa. Disponete le melanzane svuotate in un piatto da portata, quindi riempitele con la peperonata. Servite caldo.

Le melanzane ripiene di peperonata sono un buon contorno, ricco di fibre e sali minerali. Il pasto potrebbe essere completato con una porzione di pane integrale non condito, anche da 80 g, che apporta una sufficiente quantità di carboidrati, e con un tomino, o per chi preferisce una porzione di tofu, alla piastra.

9 giugno 2016
Lascia un commento