Le melanzane in padella sono un contorno facile da preparare, che in tavola accontenta tutti. La giusta attenzione in cottura facilita la conservazione delle qualità nutrizionali della melanzana, mentre l’aggiunta delle spezie o di altri ortaggi può arricchire la ricetta di altre qualità benefiche.

Vediamo quali sono le caratteristiche nutrizionali delle melanzane e come conservarle in una ricetta ricca di vantaggi per la nostra salute.

Melanzane: le proprietà

La melanzana è il frutto di una pianta erbacea che si chiama Solanum melongena, originaria dell’India. Si tratta di un alimento che è commestibile unicamente dopo la cottura: a crudo è amara e, inoltre, contiene una quantità eccessiva di solanina. Questa molecola è un alcaloide tossico prodotto da alcune solanacee, è per la pianta una difesa naturale contro le infestazioni da funghi e insetti. La cottura è in grado di degradare, almeno parzialmente, questa molecola riducendone la quantità: tuttavia nelle melanzane il contenuto di solanina è già naturalmente la metà di quanto è ritenuto accettabile, ossia 25 mg/100 g di peso.

Dal punto di vista nutrizionale le melanzane sono un alimento poco calorico: una porzione da 100 g apporta solo 18 kcal, perché ben il 92% del peso è costituito da acqua. Minimo l’apporto di carboidrati, solo il 7.3 %, e di proteine, il 2.6%. Del tutto trascurabile è l’apporto di grassi.

Le melanzane sono una buona fonte di sali minerali, soprattutto, potassio e anche di fibra alimentare: è un alimento depurativo e diuretico.

Melanzane in padella

La polpa delle melanzane ha una caratteristica consistenza spugnosa e ciò le rende particolarmente soggette all’assorbimento del condimento: una buona cottura, con la corretta attenzione alla quantità di grassi aggiunti, eviterà di ottenere ricette troppo grasse.

Cuocere le melanzane in padella è una opportunità di gusto e benessere: i sali minerali rimangono nel piatto finito e così la fibra alimentare. L’aggiunta di solo olio extravergine di oliva, di un po’ di pomodoro e di spezie assicura un piatto saporito dalle notevoli qualità antiossidanti. Un buon esempio a questo proposito è la padellata di melanzane e pomodori al basilico.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g melanzane lunghe;
  • 400 g pomodori maturi;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • basilico fresco.

Lavate e tagliate le verdure. In un wok mettete l’olio extravergine di oliva e l’aglio, scaldate leggermente senza friggere, quindi aggiungete pomodori e melanzane. Mescolate e aggiungete mezzo bicchiere di brodo vegetale caldo.

Lasciate sfumare, chiudete il coperchio e cuocete per circa 20 minuti, mescolando ogni 5-6 minuti per amalgamare il contorno. A cottura ultimata aggiungete il basilico fresco, mescolate e servite caldo.

Questo contorno è poco calorico, apporta solo 83 kcal per porzione ed è, come già visto, ricco di qualità nutrizionali. Le melanzane e i pomodori contengono buone quantità di sali minerali e l’olio extravergine è una ricca fonte di grassi insaturi. Il pomodoro cotto, inoltre, è una buona fonte di licopene: uno dei più forti antiossidanti.

L’aggiunta di aglio e basilico è più che sufficiente per garantire un gusto intenso e pieno: il sale può essere omesso dalla lista degli ingredienti, a tutto vantaggio della salute e delle qualità di questa ricetta.

24 settembre 2015
Lascia un commento