L’affetto per l’amico a quattro zampe batte quello per la persona amata. È quanto rivela un simpatico sondaggio condotto negli USA, da cui emerge una certa predisposizione a preferire il cane di casa al partner per coccole e carezze. E non è tutto: una parte tutt’altro ridotta del campione d’intervistati, infatti, ammette di amare l’animale domestico più del compagno di vita o del coniuge.

La survey, condotta dall’azienda statunitense Pooch Perks, ha coinvolto 1.000 proprietari di cani. Di questi, il 38% degli intervistati ha ammesso di amare più l’amico a quattro zampe rispetto alla persona con cui è in corso una relazione romantica. In una scala da 1 a 10, dove 10 rappresenta il dolore massimo e l’estremo opposto l’indifferenza, l’eventuale separazione dall’animale scodinzolante segna una media di 9.1, contro gli 8.8 della fine della love story. Una differenza non così marcata, ma forse significativa dell’amore incondizionato che proprio gli animali domestici sanno donare. Così ha spiegato Tina Vidal, presidente di Pooch Perks:

I nostri cani sono molto più che semplici animali domestici. Sono compagni che forniscono supposto emotivo e portano gioia nelle nostre vite, in modo simile a quel che si intende per il coniuge. Quindi il fatto che molti americani sceglierebbero il loro cane rispetto al partner, potrebbe non essere una sorpresa per coloro che farebbero di tutto per i loro cuccioli.

Non solo: in fatto di relazioni, il cane emerge come preponderante anche nella scelta di una nuova frequentazione. Il 94% del campione svela come sia importante che l’animale gradisca la nuova conquista, mentre il 71% afferma che la relazione sarebbe problematica qualora cane e compagno non riuscissero ad andare d’accordo. In definitiva, prima di lanciarsi nella conquista di una preda amorosa, è bene vagliare la presenza di animali domestici: prima di piacere alla persona che fa battere il cuore, sarà infatti necessario ottenere i favori di Fido.

27 agosto 2015
Lascia un commento