La pratica della meditazione sarebbe un valido aiuto per migliorare la soglia del dolore. È quanto suggerisce uno studio condotto dagli esperti della Leeds Beckett University. Sono stati coinvolti 24 studenti universitari, suddivisi in un gruppo di controllo e in un gruppo di meditazione. È stato chiesto loro di immergere una mano in acqua calda e di rimuoverla quando non riuscivano più a resistere.

=> Scopri i benefici della meditazione contro ansia e stress

Successivamente ad un gruppo è stato chiesto di attendere 10 minuti prima di ripetere l’esperimento. I componenti dell’altro gruppo hanno effettuato per lo stesso tempo la meditazione. Dopo la raccolta dei dati è stato visto che nel caso del primo esperimento non c’era alcuna differenza nel dolore provato dagli studenti.

Il secondo esperimento ha mostrato un aumento della soglia di tolleranza al dolore per i partecipanti che avevano effettuato la meditazione prima di immergere la mano nell’acqua. Basterebbero 10 minuti di questa pratica per trovare più sollievo dal dolore.

=> Leggi perché la meditazione è più efficace dei farmaci contro alcuni mal di schiena

Uno degli autori dello studio, il dottor Osama Tashani, ha spiegato che dovrebbero essere effettuate altre ricerche per saperne di più sui pazienti con dolore cronico. I risultati di questo esperimento mostrano però che la meditazione effettuata anche per pochi minuti potrebbe essere un’aggiunta importante alle terapie per gestire il dolore.

In precedenza erano stati raggiunti risultati simili con altri studi. Il Group Health Research Institute aveva rilevato che la meditazione può essere anche più efficace dei farmaci per alleviare il dolore cronico alla schiena. Alcuni medici degli Stati Uniti avevano avvertito dell’opportunità di trattare il dolore alla schiena con gli antidolorifici solo come ultima risorsa.

12 giugno 2017
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento