Mazda promette investimenti nelle ibride entro cinque anni

La Mazda Motor Corporation è una società giapponese che dal 1920 produce veicoli e attrezzature industriali dalla sua base di Hiroshima. Nella sua lotta alla conquista di spazi nel mercato mondiale, il gigante giapponese ha creato spazio per circa 1.3 milioni di macchine l’anno e ha dato lavoro ad oltre 39.000 impiegati.

Per mettere una marcia in più, Mazda ha deciso ora di investire in tecnologie “verdi” più avanzate, quali le auto ibride.

Per competere con i rivali Toyota (e la famosa Prius) e Honda (e la sua Insight) è necessario un cambio di rotta radicale che porti il produttore giapponese ad altri livelli di capacità tecnica e di conoscenze nel settore ibrido benzina-elettrico. Il suo primo tentativo in questo segmento con la Mazda Tribute SUV non era stato di gran successo anche perché sviluppato per lo più dal partner commerciale Ford e seguito da Mazda solo nelle vendite.

Ma le cose stanno per cambiare, stando a quanto rivelato dal vicepresidente esecutivo Philip Spender, che ha assicurato la stampa che Mazda non starà a guardare gli altri produttori investire pesantemente nel settore veicoli ibridi senza fare nulla. Uno fra gli elementi di spinta maggiore sono le richieste di efficienza energetica che arrivano dalle nuove regole del governo Obama negli Stati Uniti.

Sia la riduzione delle emissioni di CO2, sia l’efficienza energetica, sono due obiettivi chiari che il gruppo giapponese si impegnerà a raggiungere a breve e sicuramente in nuovi modelli ibridi che saranno progettati nei prossimi cinque anni. Il piano Obama sarà quindi una potente leva per lo sviluppo di veicoli moderni ed efficienti anche per la piccola Mazda.

18 giugno 2009
Lascia un commento