Maturità 2011: Fukushima e le rinnovabili i possibili temi

Inizia una settimana davvero impegnativa per gli studenti italiani: mancano solo 2 giorni alla fatidica prima prova scritta della maturità.

Si inizia mercoledì 22 con la prova scritta di italiano. In queste ore il primo pensiero degli studenti va sicuramente al toto-tema e, immancabilmente, dalle rete arrivano i suggerimenti più disparati sulle quattro tracce che saranno predisposte dagli ispettori ministeriali e valutate direttamente dal ministro.

Secondo i rumor circolanti in Rete le tracce potrebbero essere fortemente influenzate da eventi e fatti di cronaca che hanno caratterizzato l’anno scolastico 2010/2011, uno su tutti il disastro nucleare di Fukushima.

Probabile che il disastro nucleare possa essere motivo di spunto per far riflettere gli studenti sulle fonti energetiche alternative, che dopo il referendum sono tornate prepotentemente al centro dell’attenzione in Italia.

Chissà che proprio il referendum invece non abbia convinto il Ministero dell’Istruzione a proporre come traccia per il tema di maturità l’importante argomento della privatizzazione dell’acqua e in generale dei servizi pubblici essenziali.

Non va dimenticato inoltre che il 2010 è stato l’anno della Biodiversità, uno spunto per un probabile tema sull’ecologia o l’inquinamento.

20 giugno 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento