La cellulite è considerata un difetto estetico e appartiene alla maggior parte delle donne. Con questo termine si identifica quel tipo di adipe caratterizzato da fossette e rigonfiamenti nelle zone colpite. Tra le varie terapie collaudate contro la cellulite, di sicuro una tra le più efficaci è il massaggio, anche se l’inestetismo in questione può essere ridotto ma non eliminato del tutto, né tantomeno in modo definitivo.

Cos’è la cellulite

La cellulite è un tipo di grasso dall’apparenza grumosa che generalmente si forma su cosce, glutei e addome: colpisce almeno 8 donne su 10, ovviamente con stadi diversi. Anche gli uomini, però, non ne sono sempre totalmente immuni. La trama irregolare del disturbo si manifesta come tale perché le cellule di grasso si accumulano fra i tessuti fibrosi, che collegano la pelle ai muscoli sottostanti. Il grasso crea i rigonfiamenti, mentre gli strati fibrosi determinano le cosiddette fossette, causando una superficie irregolare.

Massaggio contro la cellulite

I trattamenti anticellulite che includono il massaggio si basano sulla teoria che un intervento vigoroso possa aiutare a migliorare la circolazione del sangue, eliminando le tossine e riducendo la quantità eccessiva di ritenzione idrica nelle aree in cui compare l’inestetismo. Anche se il massaggio può in effetti dare buoni risultati, sono comunque di breve durata: per mantenere ciò che si è ottenuto, ci si deve sottoporre a cicli in modo ben razionato nell’arco dell’anno.

Metodi

I trattamenti anticellulite che utilizzano il massaggio variano a seconda dei metodi utilizzati. In alcuni casi si tratta di applicazioni locali di unguenti, creme e oli a base di erbe e alghe: in questo caso il massaggio è manuale. In altri casi, come ad esempio nella pressoterapia, sarà invece meccanico.

Per quanto nella maggior parte dei casi il massaggio non curerà definitivamente la cellulite, comunque ne ridurrà gli inestetismi. Ovviamente, il trattamento è da abbinare a una buona dieta e a un’appropriata attività fisica per mantenere il peso forma e per rinforzare e tonificare i muscoli di gambe, cosce e glutei, ossia le famose zone critiche tanto colpite dal disturbo.

Massaggio anticellulite fai da te

Innanzitutto applicate un olio o una buona crema da massaggio, partendo dai piedi o dalle ginocchia quindi massaggiando verso l’alto, in modo da migliorare la circolazione del sangue.

A questo punto, cominciate a impastare con le dita le aree più piccole, come la parte interna del ginocchio e i polpacci, mentre a piene mani le aree più grandi, come fianchi, cosce e pancia: in questo modo aiuterete i depositi di tossine a smuoversi e a sciogliersi.

Si procede con piccoli colpetti, dei blandi pugni: utilizzate le mani chiuse per picchiettare laddove la cellulite è più evidente, il tutto naturalmente senza ferirvi. Se il massaggio sarà vigoroso, aiuterete ad aumentare il metabolismo locale. Afferrate adesso la coscia con entrambe le mani e, delicatamente, “strizzatela” come si farebbe con un asciugamano bagnato. Finite quindi il vostro trattamento con lunghe e lente carezze dalle ginocchia verso l’alto, come avete iniziato. Eseguite infine questa sequenza di movimenti quotidianamente, per 10 minuti circa.

17 novembre 2014
Lascia un commento