Massa e ceci, ricetta vegan

Esistono differenti varianti della ricetta della massa e ceci, a tutti gli effetti una ricetta vegan della tradizione italiana meridionale, che prevede la presenza esclusiva di ingredienti cruelty free. Per preparare questo piatto occorre una macchinetta per la pasta, a mano oppure elettrica, che possegga i tagli per realizzare della tagliatelle. In alternativa, come specificato più giù nella ricetta, la pasta fatta in casa prevista per la composizione del piatto può essere tagliata anche a mano libera: la tradizione lo preferirebbe, ma a volte si opta per modalità più semplici e più convenienti in termini di tempo.

Tavolasangiuseppelizzano

Si tratta di una ricetta che è legata fortemente alla ricorrenza di San Giuseppe: in alcuni luoghi d’Italia, in questa giornata, si tengono le cosiddette Tavole di San Giuseppe, che un tempo venivano offerte ai poveri. Nelle società a forte connotazione contadina, i ceci abbondavano, così come la farina, e quindi la massa e ceci è divenuto il piatto principe di queste tavole per ovvie ragioni legate alla disponibilità degli ingredienti e degli importanti valori nutrizionali posseduti dal piatto, come l’apporto di proteine di natura vegetale.

Le quantità di ingredienti per la ricetta indicata valgono per due persone. La massa e ceci, detta anche massa, ceci, pepe e cannella, è sicuramente un primo piatto o un piatto unico, che deve essere servito caldo e magari essere accompagnato da un bicchiere di rosso italiano, molto corposo e fruttato, per bilanciare il gusto della ricetta.

Frittura della massa

Frittura della massa

Ingredienti:

  • 120 g farina
  • acqua qb
  • olio extravergine d’oliva qb
  • 100 g ceci
  • sedano qb
  • cipolla qb
  • prezzemolo qb
  • pepe qb
  • cannella qb

Procedimento

  • Preparare un impasto con acqua e farina. La quantità dell’acqua dipende dal tipo di farina utilizzata: più è scura oppure grossolana, maggiormente ha bisogno di acqua per ottenere l’impasto adatto per la pasta;
  • Stendere l’impasto con un matterello e dividerlo in rettangoli tali che possano attraversare il pertugio della macchinetta della pasta, per ottenere delle specie di tagliatelle. In alternativa, la pasta si può tagliare con il coltello in striscioline sottili e non ha importanza se sono irregolari, anzi alcuni commensali potrebbero preferirle così;
  • Dividere la quantità di pasta ottenuta in due parti: una parte va bollita in acqua salata, l’altra metà va fritta in padella;
  • Lessare i ceci con l’aggiunta di sedano, cipolla e prezzemolo, finché non diventano teneri;
  • Aggiungere, alla fine della cottura, ai ceci, senza scolare l’acqua della cottura stessa, la pasta sia fritta sia bollita;
  • Lasciar riposare il tutto per una decina di minuti;
  • Aggiungere pepe e cannella e mescolare.
  • Servire il piatto caldo.

21 marzo 2014
Lascia un commento