Le fedeltà dei cani non ha rivali nel mondo animale, tanto da essere da sempre oggetto di leggende, racconti ma anche di notizie di cronaca. L’ultima vicenda in merito vede protagonista una piccola cagnolina russa, Masha, che da oltre un anno attende invano il ritorno del suo proprietario. Un compagno di lungo corso che purtroppo non potrà riabbracciare l’addolorato quadrupede, poiché scomparso lo scorso anno.

Il tutto accade in un ospedale di Novosibirsk, dove più di un anno fa l’anziano proprietario è stato trasportato d’urgenza, perdendo purtroppo la vita. Da quel giorno, il cane si apposta pazientemente davanti all’entrata della struttura, nella speranza che il suo amato amico possa comparire all’orizzonte. Un rito che si ripete ogni giorno uguale a se stesso: puntuale come un orologio svizzero, all’apertura dell’accettazione la cagnolina si palesa davanti alle porte. Nulla pare consolarla, nemmeno le attenzioni di infermiere e medici che ormai hanno imparato a interagire con questo insolito visitatore.

L’amico a quattro zampe non pare volersi arrendere all’evidenza e, nonostante tutti i tentativi provati per calmare il suo dolore, ogni mattina ritorna testardo all’ospedale. Pur non essendo un esemplare aggressivo, sembra che l’animale rimanga molto diffidente nei confronti degli umani, proprio perché disorientato dalla mancanza dell’amato proprietario. Per questo motivo, lo staff medico e le infermiere stanno cercando di trovare una nuova casa per la triste cagnolina, affinché l’affetto di una famiglia possa aiutarla a superare il lutto. Così spiega Vladimir Bespalov, uno dei medici della struttura:

Lo si vede dagli occhi, quanto triste sia: non brillano come quelli di un cane felice. Lo si vede chiaramente in questi animali, così come anche nelle persone. Continuiamo a sperare Masha possa trovare presto un nuovo proprietario. Un giorno, e vogliamo che questo giorno arrivi presto, la nostra Masha si fiderà ancora di qualcuno.

26 novembre 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento