Mr. Hot Wing è un simpatico e comunissimo pesce rosso, nato con una conformazione fisica particolare: gli manca un ossicino nella parte inferiore della mandibola. Questa assenza minuscola ha da sempre pregiudicato le sue capacità respiratorie, ma anche la predisposizione a nutrirsi con semplicità. Per lui ogni azione quotidiana risultava complessa, per questo motivo la clinica Lehigh Valley Veterinary Dermatology ha deciso di offrirgli una possibilità in più. Il Dottor Brian Palmeiro, medico veterinario della struttura, ha eseguito sul piccolo pesce una rivoluzionaria operazione chirurgica. Ricostruendo nel piccolo natante una sorta di mascella bionica con del materiale esterno.

Dopo una lunga ricerca e una serie di studi correlati, il medico ha deciso di ricreare l’osso mancante con un elemento estraneo al corpo. Una sorta di protesi di plastica resistente alle condizioni acquatiche del piccolo, ma sufficientemente leggera per permettergli di nuotare nell’acquario, cibarsi con agilità e respirare facilmente. Il Dottor Palmeiro ha realizzato il tutore con un segmento di carta di credito plastificata, un articolo resistente ma al contempo molto leggero. Una scelta davvero interessante per un prodotto personalizzato ed efficace.

L’esito dell’intervento è stato pubblicato sulla pagina Facebook della clinica, dove si può ammirare il simpatico Mr. Hot Wing e la sua nuova protesi. Non è stata specificata la tipologia d’intervento e la procedura messa in atto durante l’operazione, per il momento l’unico dato è il costo: 150 dollari. Un cifra bassa e affrontabile che ha garantito al piccolo un futuro migliore e più facile. Potrà sembrare anomalo ma molti pesci rossi ricevono attenzioni e amore al pari di cani e gatti, proprio come loro rivestono un ruolo importante come animali di affezione. L’esempio di una donna scozzese ha fatto il giro del mondo, pronta a spendere circa 750 dollari per la salute dei suoi due pesci rossi. Non tutti sanno che questi esemplari, se curati adeguatamente, possono vivere anche trent’anni.

23 marzo 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento