Si chiama Marnie e, a un primo sguardo, potrebbe ricordare i piccoli Ewok di Guerre Stellari. Ma la buffa piccoletta in realtà è un cane di taglia contenuta e dal pelo particolarmente morbido. A un secondo sguardo, invece, potrebbe trarre in inganno e sembrare una di quelle razze particolarmente viziate, curate con la toelettatura. Niente di tutto ciò: appena si ha la possibilità di visionare un suo video, ci si accorge della lingua penzolante e della camminata storta.

Marnie è un cane unico nel suo genere, con i suoi 10 anni potrebbe raccontarci tante vite tutte vissute contemporaneamente, ma chi l’ha tratta in salvo non conosce il suo passato. Di certo non è stato sereno e felice, come confermano i volontari che l’hanno recuperata dalla strada nell’agosto del 2012. La piccola era sporca, denutrita, affamata, triste, emanava un odore forte e nauseante e nessuno era andato a reclamarla. Dopo 4 mesi di rifugio il cane, ribattezzato Stinky, continuava a emanare un pessimo odore, tanto da invadere con il suo olezzo il vagone del treno che l’ha portato a New York dalla nuova famiglia.

La sua nuova amica umana, Shirley, ha pensato che quel nome non fosse adatto e l’ha ribattezzata Marnie, in onore della musicista Marnie Stern. Condotta dal veterinario per una visita, sono stati scoperti 14 denti in decomposizione, tutti estratti prontamente per il suo benessere. Non è però questa la motivazione che spinge Marnie a far ciondolare la lingua: era infatti una pratica già in atto fin dal suo ritrovamento. Come ama sottolineare teneramente la sua proprietaria, la cagnolina forse ha una lingua molto lunga, che preferisce lasciar decantare fuori dalla bocca. Nulla di anomalo, ogni tanto la inumidisce per non lasciarla seccare e se nevica la richiama tra i denti rimasti.

Al suo ritrovamento era stata dichiarata cieca da un occhio, quindi la sua posa con la tesa reclinata lasciava ipotizzare la presenza di una malattia terminale. Ma in breve tempo l’occhio ha ripreso a funzionare: il difetto di postura è dovuto invece alla sindrome vestibolare. Malattia piuttosto comune e diffusa tra i cani che coinvolge il centro dell’equilibrio, cioè l’orecchio. Ma un recupero è sempre possibile, infatti Marnie conduce una vita attiva, felice e serena mantenendo questa posa inclinata e molto tenera.

Shirley con il tempo ha iniziato a coinvolgere Marnie nelle sue uscite mondane: feste, riunioni, incontri, che la cagnolina ama frequentare. Velocemente la piccola è diventata più autonoma e sicura, tanto da esprimere completamente la sua personalità. Marnie – che ama le cose semplici come l’erba fresca, le feste, assaporare pollo, anguria, muffin, yogurt greco e uova – ha raggiunto una certa fama grazie alle sue pagine Facebook, Twitter, Instagram e Tumblr. Con il tempo i suoi video, la sua camminata, il suo richiedere crocchette battendo la zampa sopra un piano, hanno catturato l’attenzione dei media. Shirley e Marnie hanno partecipato ad alcuni programmi televisivi e molte star fanno a gara per farsi fotografare con lei, tutte rigorosamente con la lingua fuori e la testa inclinata.

Una gallery ricca di gente famosa, da James Franco a Demi Lovato, da Tina Fey al gruppo Chromeo. Tanto da guadagnarsi servizi televisivi su MTV e ospitate TV. Ma ciò che ama di più la simpatica Marnie e stare con la sua amica umana: come tutti i cani anziani salvati in tarda età, sa donare tantissimo amore con la consapevolezza che il tempo condiviso è poco ma di grande qualità.

31 ottobre 2014
Lascia un commento