Passeggiata dolorosa in riva al mare, quella per una coppia di giovani e i loro cani, colpiti amaramente dall’irruenza delle onde. Luogo dell’evento la zona del Levante ligure, segnata aspramente da un nubifragio e dal brutto tempo, in particolare Riva Trigoso, nei pressi della foce del torrente Petronio. La coppia si era diretta verso la spiaggia di zona liberando i due animali di affezione, che si sono messi a correre sulla sabbia umida e nelle vicinanze dell’acqua. Il richiamo della spuma bianca del mare, del suo movimento ondulatorio e della sua potenza è molto forte. Un vero e proprio catalizzatore per i due animali di razza Pastore Maremmano che, ignari del pericolo, si gettano in acqua per proseguire nel gioco.

Ma i due, troppo giovani e inesperti, vengono letteralmente risucchiati dalle onde di un mare furente con vento forza otto. Impossibile far fronte a tanta potenza e l’inesperienza dei piccoli è troppa nei confronti delle onde. Il giovane proprietario comprendere la difficoltà dei suoi cani e si getta in acqua, in un tentativo disperato ed estremo di recupero. L’acqua si dimostra troppo vorticante per farsi domare e anche il ragazzo si trova in un momento di stallo e pericolo. Dagli uffici nei pressi della spiaggia giungono anche i finanzieri e gli uomini della Guardia Costiera, che non esitano un secondo a intervenire.

La loro presenza provvidenziale permette al ragazzo di riguadagnare la riva, stringendo tra le braccia uno dei due cuccioli. Entrambi in stato di forte agitazione e shock sono stati tranquillizzati dal personale presente, ma il secondo cucciolo non è stato più ritrovato perché inghiottito dal mare. Un’esperienza triste e desolante iniziata con una semplice passeggiata, che si è conclusa in modo drammatico per la piccola di Pastore maremmano mai più ritrovata. Un’imprudenza fatta in buona fede solo per far svagare i due cuccioli, che purtroppo non potranno dimenticare.

12 febbraio 2016
Fonte:
Lascia un commento