Mangiare regolarmente in modo sano ed equilibrato, con un ridotto apporto di grassi è fondamentale per la nostra salute, ma è sufficiente? Sembra di no: un gruppo di ricercatori dell’Ohio State University Wexner Medical Center sostiene che lo stress svolta in tutto questo un ruolo determinante.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Molecular Psychiatry. Per arrivare a queste conclusioni gli esperti hanno condotto degli esperimenti facendo un confronto tra 38 donne sopravvissute al cancro al seno e altre 20 sane, per un età media di 53 anni.

A ciascuna è stato imposto, in modo casuale, uno dei due tipi di alimentazione prescelti per analizzare come lo stato d’animo possa interagire con ciò che mangiamo e con la nostra forma fisica. Alcune hanno introdotto nella propria dieta uova, salsiccia di tacchino, sugo e biscotti, tutti alimenti ricchi di grassi saturi, altre hanno usato come condimento solo olio di semi di girasole, un grasso insaturo ad alto contenuto di acido oleico.

Per tirare le somme degli effetti combinati dello stato psico-fisico e del tipo di alimentazione, sono stati rilevati i livelli di infiammazione in ciascun soggetto, in base a 4 marcatori del sangue scelti appositamente per lo scopo. I risultati sono stati sorprendenti: le donne che si alimentavano in modo sano e non erano stressate avevano livelli di infiammazione bassa, ma per quelle stressate era indifferente il tipo di alimentazione seguito.

Ciò starebbe a significare che uno stato mentale alterato influisce anche su ciò che mangiamo. Martha Belury, co-autrice dello studio e docente di nutrizione umana presso l’Ohio State University, spiega:

Sappiamo che un pasto meno salutare ha effetti negativi sui marcatori di infiammazione, ma abbiamo voluto analizzare questo meccanismo, con diversi tipi di grassi.

Gli esperti indicano nella Dieta Mediterranea la miglior scelta alimentare per una migliore condizione di salute e per stare in forma, ma ricordano che anche gestire lo stress è molto importante.

La dottoressa Janice Kiecolt-Glaser dell’Ohio State University, da anni studia le diverse cause di infiammazione che possono portare alla comparsa di diabete, malattie cardiache e ictus. Ricorda perciò come il contributo di questa ricerca sia importante:

Questo studio dovrebbe mostrare che ha senso mangiare regolarmente in modo sano e gestire meglio lo stress.

Le prossime fasi della ricerca saranno volte a capire in modo specifico, come diversi livelli di stress possono influenzare lo stato di salute, in relazione al tipo di alimentazione seguita.

21 settembre 2016
Fonte:
Lascia un commento