Mangiare cioccolato fondente aiuta a dormire meglio

Mangiare cioccolato fondente può aiutare a dormire meglio. Ad affermarlo i ricercatori delle università di Edinburgo e Cambridge, il cui studio ha indicato nel particolare contenuto di magnesio il segreto dei benefici offerti da questo alimento.

Il beneficio principale offerto dal magnesio contenuto nel cioccolato fondente consiste, spiegano i ricercatori, nel consentire all’organismo un più facile rispetto del proprio ritmo circadiano. Tale elemento è contenuto anche in verdure a foglia verde, noci e frutta secca col guscio, pesce e semi.

Secondo i risultati ottenuti dai ricercatori il magnesio dovrebbe essere assunto, per aiutare davvero a dormire meglio, all’interno della propria dieta e non attraverso integratori alimentari. Come ha dichiarato Dr. Gerben van Ooijen della Edinburgh University:

Gli orologi interni sono fondamentali per tutti gli esseri viventi. Questi influenzano molti aspetti di salute e patologie nei nostri organismi, ma altrettanto nelle piante coltivate e nei microrganismi.

È adesso essenziale individuare come queste fondamentalmente nuove osservazioni si traducano per i tessuti o gli organismi per renderci meglio equipaggiati nell’influenzarli negli organismi complessi per futuri trattamenti medici e scopi agricoli.

La pubblicazione dello studio è avvenuta sulla rivista Nature. Come ha affermato il Dr. John O’Neill della Cambridge University, co-autore della ricerca:

Sebbene la rilevanza clinica del magnesio in vari tessuti stia cominciando a guadagnare maggiore attenzione, come il magnesio regoli il nostro orologio biologico e il metabolismo semplicemente non è stato considerato prima d’ora.

La nuova scoperta guida verso un intero ‘range’ di benefici che vanno dalla salute dell’uomo alla produttività agricola.

15 aprile 2016
Fonte:
I vostri commenti
Fabio D.Misuraca, lunedì 11 giugno 2018 alle12:37 ha scritto: rispondi »

Buongiorno, ho letto l'articolo ed è oggettivamente inesatto in toto e quanto affermato dai due ricercatori. Il cioccolato fa parte degli istamino-liberatori che liberano istamina direttamente nel corpo. Significa che se per disgrazia si ingerisce un alimento ricco di istamina, come la soia, i pomodori, pesce in scatola ecc è un gran casino! Questo fa tutto anziché dormire. Se mangiato entro le 12.00 ha senso (per dare energia) ma, comunque non concilierà il sonno la sera, se mangiato dopo le 12.00 invece creerà ancora più difficoltà al sonno di chi l'ha ingerito. Tanto è vero che la coscienza (quando si dorme) viene meno quando "va via" l'istamina, ed il rilascio muscolare avviene quando va via la serotonina. Senza serotonina e istamina può avere luogo il sonno R.E.M. In che modo quindi, il cioccolato può conciliare il sonno? E' purtroppo fortemente inesatto quanto riportato qui dentro. Spero che possiate correggere per beneficio di tutti coloro che vi leggono. Un caro saluto Fabio D. Misuraca

Lascia un commento