Mangiare cioccolato aiuta a proteggere il cuore secondo studio

Dal cioccolato potrebbe arrivare un aiuto naturale per proteggere il cuore. A sostenerlo i ricercatori della Harvard Medical School, secondo cui la presenza di flavonoidi risulterebbe benefica nella prevenzione di disturbi quali ad esempio la fibrillazione atriale.

=> Leggi perché il cioccolato fondente è un alleato del cuore secondo studio USA

Secondo i ricercatori il cioccolato offrirebbe proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e anti-piastriniche utili a garantire una migliore condizione dei vasi e del flusso sanguigno. Ciò condurrebbe a minori complicazioni per l’attività cardiaca.

Stando a quanto pubblicato dagli studiosi sulla rivista BMJ Heart la quota di cioccolato settimanale per le donne equivarrebbe a una tavoletta da 30 grammi a settimana, per una riduzione del rischio di fibrillazione atriale del 21%, oltre la quale si assisterebbe a una diminuzione dei benefici.

Più ampia la quota destinata agli uomini, che potrebbero indulgere in questa piacevole attività in quantità dalle due alle sei volte superiori rispetto a quanto previsto per le donne. I benefici in questo caso toccherebbero la percentuale del 23%.

=> Scopri i benefici del cioccolato per ridurre la pressione alta

Lo studio ha visto coinvolti 55 mila residenti in Danimarca nell’arco di 13 anni, non indagando però se l’assunzione fosse di cioccolato al latte o fondente. Secondo quanto scritto dagli stessi ricercatori:

Molta del cioccolato consumato in Danimarca è al latte. Nonostante il fatto che molto del cioccolato consumato nel nostro esempio probabilmente contenesse limitate quantità di ingredienti protettivi possiamo ancora osservare una robusta e statisticamente rilevante associazione.

In caso di assunzione di cioccolato fondente, concludono i ricercatori, i benefici offerti potrebbero risultare persinoe superiori. Dubbi sono stati espressi da altri studiosi, tra cui Victoria Taylor, dietista presso la British Heart Foundation, che ha dichiarato:

Malgrado si tratti di uno studio su vasta scala si tratta di un’indagine unicamente osservazionale e quindi altri fattori potrebbero essere responsabili per gli effetti riscontrati.

26 maggio 2017
Fonte:
Lascia un commento