Le proprietà curative e benefiche delle mandorle sono molte e importanti. Tra le principali rappresentanti della frutta secca, i semi del mandorlo possono vantare un buon numero di modalità di impiego. Oltre al consumo appena tolte dal guscio si possono utilizzare per ricavarne latte, olio e farina. Sono inoltre delle vere e proprie regine nel panorama dolciario di alcune Regioni italiane come la Sardegna e la Sicilia.

Le mandrorle rappresentano, così come in generale la frutta secca, un alimento energizzante e ricco di vitamine. Vi sono contenuti inoltre alcuni importanti sali minerali e ai grassi monoinsaturi e polinsaturi, con questi ultimi efficaci nel garantire un aiuto contro il colesterolo cattivo nel sangue.

Altra caratteristica importante delle mandorle è la forte presenza di ferro, che le rende un rimedio naturale molto efficace nel contrastare l’anemia. Sono inoltre molto ricche di calcio, così da poter rappresentare un utile supporto anche per il benessere delle ossa.

Grazie alla presenza della vitamina E e dei polifenoli il consumo di questo tipo di frutta secca aiuta a contrastare i segni del tempo. È possibile sfruttarne l’azione, per quanto riguarda la cura della pelle, anche utilizzando lozioni o creme a base di olio di mandorla: le sue proprietà nutrienti, emollienti e lenitive contribuiranno inoltre a renderla più morbida e idratata.

Proprietà antinfiammatorie e antidepressive sono infine riconosciute al latte di mandorle, che favorisce un naturale miglioramento dell’umore grazie al suo contenuto di tirosina e triptofano.

Bene come in ogni caso non esagerare, cercando di non consumarne una quantità eccessiva. Tra le 5 e le 8 mandorle al giorno potranno essere generalmente tollerabili, fermo restanto l’opportuno ricorso al proprio medico curante o nutrizionista per valure insieme le quantità più opportune caso per caso.

24 dicembre 2013
I vostri commenti
Salvatore Lapis, venerdì 28 marzo 2014 alle23:38 ha scritto: rispondi »

Desidero conoscere proprietà e controindicazioni delle mandorle e, se del caso, anche delle noci. Grazie

Patrizia 1958, martedì 18 marzo 2014 alle17:21 ha scritto: rispondi »

Sarei felice di poter lasciare un commento se solo riuscissi a togliere la vostra pubblicità e potessi leggere la parte di articolo che m'interessa. Non va via neanche cliccando sulla X. Grazie.

ester, mercoledì 25 dicembre 2013 alle23:54 ha scritto: rispondi »

grazie per i vostri preziosi consigli

Lascia un commento