I gestori sono stati costretti a chiudere momentaneamente l’esercizio pubblico, ma lo stop forzato non ha nulla a che vedere con la crisi economica o con altre preoccupanti ragioni. È la singolare vicenda che ha coinvolto un Cat Café di Vancouver, in Canada, per la sopraggiunta assenza di gatti. Il locale, l’unico del paese, associa alla presenza dei felini fra i tavoli un piano di sensibilizzazione alle adozioni. Una strategia che si è rivelata vincente, poiché tutti gli esemplari ospitati hanno fortunatamente trovato una nuova famiglia pronta ad accudirli e amarli.

I proprietari del Catfé, questo il nome della caffetteria, hanno annunciato qualche giorno di chiusura data la mancanza di gatti fra gli ambienti. Aperto meno di un mese fa nel quartiere cinese della città, il bar ospita per qualche ora al giorno dei felini provenienti da un rifugio, per permettere un contatto più umano con i possibili adottanti, nonché incentivare la ricerca di una nuova casa.

We are closed today so Badger can teach Nimbus how to play with the cat toys. HAPPY MEW YEAR!

A photo posted by Catfe (@catfe_vancouver) on

I gatti solitamente presenti nell’esercizio vengono proposti e gestiti dalla filiale canadese della SPCA, che si preoccupa di vagliarne attentamente le condizioni di salute, nonché di scegliere gli esemplari più sociali, quindi più adatti al contatto diretto con il pubblico. Ogni giorno la caffetteria può ospitare dagli 8 ai 12 quadrupedi, così come gli stessi gestori confermano:

Il nostro obiettivo è avere tra gli 8 e i 12 gatti nel café, un dato fluttuante perché alcuni gatti vengono adottati e altri ne arrivano. Siamo entusiasti che così tanti gatti abbia già trovato una casa, ma cerchiamo anche di fornire uno spazio felino di divertimento in futuro.

Alcuni utenti hanno suggerito di ospitare più animali provenienti da associazioni diverse, ma questa via appare impraticabile. L’obiettivo è infatti quello di garantire la massima serenità a ogni gatto presente, per questo la presenza di una sola associazione nel Cat Café è massima testimonianza di controllo e salute.

7 gennaio 2016
Lascia un commento