Il maltempo mette a rischio il pesto ligure con le frane che stanno colpendo la collina di Genova-Prà. Le forti pioggie di questi giorni hanno ancora una volta costretto la Regione Liguria a fare i conti con i danni derivati dalla mancata messa in sicurezza del territorio.

A lanciare l’allarme maltempo Coldiretti, che lamenta come il dissesto idrogeologico dell’area stia facendo franare uno dei luoghi simbolo della produzione di basilico DOP della Liguria:

Un intero versante collinare sulle alture la collina di Genova-Prà sta franando sull’autostrada interessando due aziende agricole. Per i lavori di consolidamento, da sabato la A12 tra Voltri e Pegli è chiusa a intermittenza.

Mentre è da poco rientrata l’allerta in Liguria, si iniziano a contare i pesanti danni inflitti alla produzione. Secondo quanto afferma Germano Gadina, presidente di Coldiretti Liguria, in pochi minuti si sarebbe assistito all’inondamento delle serre e alla distruzione di interi raccolti. Un territorio quello ligure che si conferma a forte rischio idrogeologico:

Le alluvioni stanno mettendo in ginocchio l’economia e l’agricoltura della Provincia adesso il pericolo deriva dal persistere dell’acqua sui terreni che mette a serio rischio la tenuta del territorio.

Complicazioni legate a un dissesto idrogeologico che ha avuto un impatto devastante sui muri a secco che modellano il territorio della Liguria.

18 novembre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento