Maltempo: è allerta in 10 regioni

Il maltempo continua ancora a fare molta paura sulla nostra Penisola. Dal punto di vista ufficiale, c’è stato l’allarme lanciato dalla Protezione Civile per 10 regioni: Emilia Romagna, Lazio, Veneto, Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Abruzzo, Sardegna, Sicilia.

Già molti danni si sono registrati a causa delle tragedie che hanno colpito alcune zone italiane. Fra tutte, quella che ha avuto più risonanza è stata la morte delle 9 persone a Casteldaccia, nel Palermitano, in seguito all’allagamento di una casa per l’esondazione di un fiume. Continua l’allerta in Valle d’Aosta e Liguria.

In particolare, nella prima regione non cessa l’allarme per quanto riguarda il livello critico dal punto di vista idrogeologico. La fase più difficile rispetto al maltempo dovrebbe arrivare nel pomeriggio di martedì 6 novembre.

=> Scopri l’allarme inquinamento in Liguria a causa del maltempo


In Liguria si sono intensificate le precipitazioni. La Protezione Civile avverte che ci può essere il pericolo di temporali, per questa ragione non cessa l’allarme nemmeno sul territorio in quest’altra area dell’Italia.

Mentre si cerca di sensibilizzare alla lotta all’abusivismo, in Piemonte si teme per l’aumentare del livello di diversi fiumi. Le autorità sorvegliano anche i laghi, come per esempio il Lago Maggiore. Su quest’ultimo esistono possibilità di esondazione a Verbania.

Altri torrenti a rischio per il maltempo in Piemonte sono il Chisone e, in provincia di Cuneo, il Ghiandone. Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa annuncia la messa a punto di un vero e proprio piano per contrastare il dissesto.

6 novembre 2018
Lascia un commento