Per trovare un mare cristallino, della sabbia chiara e finissima e una spiaggia da sogno, non sempre è necessario avventurarsi verso mete lontane ed esotiche. Anche l’Italia presenta le più svariate e impareggiabili bellezze naturali, tanto da non invidiare di certo luoghi lontani, magari tropicali. È il caso delle Maldive del Salento, una spiaggia di ineguagliabile bellezza nella parte più meridionale della Puglia. Dove si trovano precisamente? E perché sono così chiamate?

Di seguito, qualche informazione sulle cosiddette Maldive del Salento, un luogo di incantevole splendore, uno dei simboli Puglia. I dettagli che seguono hanno carattere generico, mentre sulle strutture ospitanti e ricreative del posto si consiglia di rivolgersi agli operatori locali.

Maldive del Salento: mappa e località

La Puglia è una regione da sempre rinomata per la bellezza del suo mare, nonché per la cultura e la tradizione, dall’arte all’enogastronomia. A Sud della regione esiste un luogo dalle acque davvero cristalline e incontaminate, dalla spiaggia chiara e finissima, del tutto analoga alle località più esotiche dell’oceano.

Le Maldive del Salento si trovano nel comune di Salve, in provincia di Lecce, presso la località Pescoluse. Da diverso tempo nella top ten delle spiaggie più belle della Puglia e d’Italia, Pescoluse può contare su una natura incontaminata e visitatori increduli da tutto lo Stivale. L’acqua, nella sua totale limpidezza, crea giochi cromatici unici nel loro genere, mentre la sabbia e le onde si sposano in un gioco di piccole dune. Sempre la spiaggia, data la sua morbidezza, è anche una delle più gradite per camminare, rilassarsi o prendere il sole.

Presso la zona è presente uno stabilimento balneare omonimo, chiamato proprio Maldive del Salento, ma molti considerano la località come tutto il bagnasciuga che si estende da Torre Pali a Torre Vado. In ogni caso, le configurazioni biologiche e floreali di questa località balneare si possono ravvisare anche nelle zone limitrofe: ben oltre 5 chilometri di coste, dove avventurarsi alla scoperta dei segreti del mare o delle numerose grotte della Puglia.

Maldive del Salento: qualche curiosità

Le Maldive del Salento sono state di recente omaggiate del riconoscimento “Bandiera Blu d’Europa”, poiché a livello locale vi è una forte attenzione alla salvaguardia e alla tutela del patrimonio marino. Un fatto che ne garantisce lo splendore nel tempo, mantenendo sempre le acque chiare, cristalline, prive di inquinamento, così come la spiaggia finissima.

La Marina di Pescoluse, inoltre, è uno delle quattro località simbolo del litorale di Salve, con Torre Pali, Post Vecchio e Lido Marini. Pescoluse, oltre alla sua caratteristica spiaggia, può anche contare su una natura del tutto incontaminata, dove trascorrere una vacanza serena e tranquilla, nonostante il luogo in estate sia molto frequentato. Si tratta, infatti, di uno dei luoghi turistici più amati tra Santa Maria di Leuca e Gallipoli.

Le dune di sabbia di Pescoluse sono fra le meglio conservate dello Stivale e si caratterizzano per un’elevazione sul mare tra i 50 centimetri e i 5 metri. Determinate dall’accumulo di sedimenti marini e dall’azione del vento, queste dune diventano dei veri e propri ecosistemi incontaminati: sebbene di continuo modellate dal mare, si ergono delle piante tipiche come il ravestrello marittimo, l’erba medica marina, il vilucchio di mare e la gramigna delle dune. Oltre alle piante, anche esemplari floreali, come il raro ginestrino delle dune, il giglio di mare e la bianca santolina delle spiagge.

26 giugno 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento