Le cause del mal d’orecchio, una delle malattie da raffreddamento più comuni soprattutto in età pediatrica, sono molteplici. Il motivo più frequente di fastidio o anche dolore all’orecchio è l’eccessivo accumulo di cerume. Sebbene il cerume abbia infatti una funzione ben precisa, ovvero impedire alle particelle esterne di venire a contatto con il canale uditivo e i timpani, spesso va eliminato perché in eccesso, affinché non si crei un vero e proprio tappo. Se non è il cerume a dar fastidio, il mal d’orecchio può essere provocato da una infezione all’interno dell’orecchio, che può essere più o meno acuta, come l’otite, o più leggera. In ogni caso un mal d’orecchio va sempre tenuto sotto controllo e curato.

Il mal d’orecchio è quasi sempre doloroso e in questo caso l’olio d’oliva, è sempre stato uno dei rimedi naturali più utilizzati, anche nei bambini. Facile da usare l’olio d’oliva è ricco di proprietà benefiche. Quello che vi proponiamo è la procedura da seguire per medicare l’orecchio in caso di dolore dovuto sia alla presenza di cerume in eccesso, sia alla presenza di un’infezione.

  • versare 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva in una padella larga e posizionarla su una fiamma molto bassa;
  • mentre l’olio si scalda, prendere un paio di spicchi d’aglio e tritarli finemente;
  • aggiungere gli spicchi d’aglio nell’olio di oliva caldo e aspettare che vengano assorbiti bene;
  • spegnere il fuoco, mettere l’olio in un contenitore di vetro e lasciarlo raffreddare un pò;
  •  quando l’olio si sarà intiepidito (verificarlo mettendo una goccia sul dorso del polso), è possibile utilizzare uno dei seguenti due metodi per usare l’olio d’oliva per curare il mal d’orecchio;
  •  prendere un batuffolo di cotone e immergerlo nell’olio caldo. A questo punto inserire delicatamente il cotone imbevuto di olio caldo nell’orecchio. Per fare questa operazione la persona con l’orecchio da curare deve sdraiarsi su un fianco con l’orecchio rivolto verso l’alto.Questo aiuterà l’olio a fluire verso il basso nel condotto uditivo;
  •  in alternativa si può usare una siringa o un contagocce. Con il contagocce prelevare qualche goccia di olio e inserirla sempre delicatamente nell’orecchio, anche questa volta in posizione sdraiata su un fianco;
  • Nel caso in cui si stia utilizzando l’olio d’oliva per estrarre cerume, dopo aver spremuto l’olio nell’orecchio attendere 5 minuti  e mettere un panno pulito proprio sotto l’orecchio, in modo tale da raccogliere l’olio e il cerume liquefatto che fuoriesce dall’orecchio. Infine spruzzare dell’acqua pulita nell’orecchio per pulirlo;
  • Se si utilizza l’olio di oliva per curare semplicemente il mal d’orecchio, basta mettere un batuffolo di cotone nell’orecchio dopo avere versato l’olio in esso. Quando la persona sentirà un po’ di sollievo si può rimuovere il batuffolo di cotone.

L’olio di oliva è dunque un valido e rapido rimedio naturale contro il dolore da mal d’orecchio. Naturalmente un olio extra vergine di oliva è raccomandato. Se il dolore persiste o è presente febbre alta è opportuno sentire subito il parere di un medico e non sottovalutare l’infezione che, se trascurata, può talvolta provocare anche danni all’apparato uditivo.

19 luglio 2013
Lascia un commento