Alimentazione sana come rimedio naturale per il mal di stomaco. Scegliere cosa mangiare in caso di dolori e cattiva digestione può rivelarsi fondamentale. Una scelta da effettuare però di volta in volta poiché questo malessere, seppur comune, di rado si presenta sempre con le medesime cause scatenanti.

Il mal di stomaco può essere originato da un colpo di freddo, dallo stress, da gastrite, dall’ingestione di bevande ghiacciate o dall’eccesso di acidità. Anche un errato comportamento a tavola può scatenare questo disturbo, come ad esempio l’indigestione, il mangiare troppo in fretta o l’assunzione di troppi cibi in grado di irritare la mucosa gastrica.

Fermo restando il ricorso a soluzioni per il mal di stomaco come la camomilla, l’argilla verde e il bicarbonato di sodio, che ricordiamo da scegliere in base all’origine del problema, ecco come affrontare questo malessere a tavola. Se prevenire è meglio che curare, scegliere la dieta mediterranea è quel che si dice la soluzione migliore. Con i suoi giusti apporti nutrizionali e i cibi sani e gustosi che la contraddistinguono resta sempre la scelta migliore per stare bene. In più recenti studi ne indicano la valenza nella prevenzione di malattie anche gravi come l’Alzheimer, le malattie cardiovascolari e alcune forme di tumori.

Se il mal di stomaco si è ormai presentato bisogna innanzitutto capirne l’origine e a seconda della causa scatenante intervenire con i vari rimedi naturali. Così è anche a tavola, dove differente sarà il comportamento ad esempio in caso di acidità di stomaco o lentezza nella digestione. Innanzitutto è bene in ogni caso orientarsi verso cibi leggeri ed evitare in via precauzionale cibi piccanti, gli agrumi (arance, limoni e simili), i succhi di frutta e le marmellate confezionate (contengono acidificanti dannosi in caso di irritazione gastrica). No anche alle bibite gassate e agli alcolici.

Sì invece allo yogurt bianco e ai suoi fermenti lattici, così come alle banane. Scegliere frutta di stagione tra le alternative non acide, la mela ad esempio, ricordandosi di bere molto durante la giornata per facilitare l’azione digestiva e la pulizia del corpo dalle tossine. La verdura deve essere sempre presente nel menu, anche una semplice insalata (senza pomodori). Se disponibili sono una buona soluzione gli spinaci, tra i 10 alimenti più indicati per mangiare sano.

Il riso in bianco è un rimedio ai più poco gradito, ma di sicuro effetto in questi casi: riduce l’acidità nello stomaco permettendone un ritorno ai normali equilibri, mentre la sua capacità astringente consente di permettere di tenere sotto controllo anche eventuali fenomeni di diarrea. In questo senso possono essere utili anche delle carote o delle patate lesse.

Possibile anche aggiungere al proprio riso in bianco, oltre al semplice olio d’oliva, anche dello zenzero o se tollerato del curry. Quest’ultimo è noto come un lassativo naturale, utile quindi in caso di pesantezza dovuta a fenomeni di stipsi.

24 giugno 2013
I vostri commenti
carmen, domenica 5 marzo 2017 alle19:16 ha scritto: rispondi »

Salve sono 5 giorni che sofffro nella bocca dello stomaco mio medico mi aveva prescritto buscopam ed nn mi è passato.il medico aveva detto che è un virus intestinale . ma per me nn è cosi...cosa posso fare xchè passi nn mi fa nemmeno lavorare..aspetto risposta grazie

Rosanna, martedì 7 febbraio 2017 alle15:27 ha scritto: rispondi »

Da due anni prendo la cardioaspirina è il pantorc dopo aver fatto un infarto. Ma da qualche tempo ho problemi con lo stomaco e l'intestino. Da piccola ho sempre sofferto di colite e per di più ho due diverticoli nell'esofago. Non so più cosa mangiare. Cosa devo fare. Volevo prendere il Luzinho. Faccio bene?

Tiziana , martedì 30 agosto 2016 alle5:31 ha scritto: rispondi »

Io è un mese che soffro di dolore allo stomaco con reflusso gastrico non posso prendere l omeprazolo x mi da la tacchicardia cosa posso prendere

gabriella, giovedì 27 agosto 2015 alle15:42 ha scritto: rispondi »

Ho da un paio di giorni dolore alla bocca dello stomaco , non so cosa fare il chirurgo mi ha detto di prendere lanzo prazolo oppure vedere se è un problema di fegato.. Voi cosa mi suggerite? Può essere l'ansia, il nervoso, lo stress???? Aspetto Vs notizia. Grazie.

paolo, martedì 7 aprile 2015 alle9:53 ha scritto: rispondi »

Salve io sono un mese e mezzo che ho lasciato la cura della protezione matutina e gaviscon dopo pranzo e cena. Oggi si è ripresentato il sintomo del mal di stomaco pultroppo una cortesia tra i cibi consigliati a mangiare vanno bene ceci lenticchie e fagioli? Cosa devo fare più?

Lascia un commento