Con l’arrivo dell’autunno e dei primi freddi il mal di gola torna a manifestarsi con maggiore frequenza. Tra i più fastidiosi e frequenti disturbi associati alle basse temperature, questo problema è nella maggior parte dei casi riconducibile a un’infiammazione a carico della faringe o della laringe, in diversi casi accompagnato da più o meno lievi attacchi febbrili.

Diverse possono essere le cause del mal di gola, da uno sbalzo termico all’utilizzo non ottimale del condizionatore d’aria (inclusa una errata manutenzione e pulizia dello stesso). Alcuni rimedi naturali possono rivelarsi molto utili per lenire i sintomi legati a questo disturbo e per arrivare a una più rapida guarigione. Tra questi una soluzione molto apprezzata vede l’impiego dello zenzero.

Rimedi a base di zenzero

Lo zenzero è un prodotto naturale dalle molteplici azioni benefiche per l’organismo. Tra queste troviamo anche quella antinfiammatoria e quella antibatterica, che insieme possono rivelarsi provvidenziali per contrastare alcuni tipi di mal di gola.

L’utilizzo dello zenzero contro il mal di gola può avvenire principalmente in due modi: utilizzandolo crudo o sotto forma di infuso. Nel primo caso si tratta di masticare alcuni pezzetti o scaglie di radice fresca, soluzione particolarmente apprezzata da chi ama il caratteristico sapore di questo rimedio naturale, mentre si sconsiglia il ricorso a quello essiccato.

=> Scopri tutte le proprietà curative dello zenzero

Diversi e gustosi sono invece i possibili impieghi dello zenzero per quanto riguarda tisane e altri infusi. Alla possibilità di utilizzare questa radice (in questo caso anche essiccata) da sola si affiancano varie combinazioni che la vedo abbinata ad altri efficaci rimedi come limone, miele e menta. Di seguito proposte alcune ricette per realizzare salutari bevande calde per coccolare la propria gola infiammata.

Una prima ricetta prevede l’utilizzo di 3-4 cm di radice fresca, che andrà lasciata in infusione per 5 minuti in acqua bollente (lasciata sul fornello, a fuoco basso, durante l’infusione). Da consumare 2 volte al giorno fino alla scomparsa dei sintomi. Procedimento simile a quello richiesto per la tisana zenzero e cannella, aggiungendo per quest’ultima un pezzetto di corteccia essiccata del peso di 1 grammo. Lasciare sul fuoco 5-8 minuti, filtrare e consumare (in entrambi i casi) non appena raggiunta una temperatura di bevibilità.

=> Leggi tutti i benefici della tisana post cenone menta, limone e zenzero

Proprietà antivirali, antisettiche e carminative sono i principali punti di forza della tisana menta, limone e zenzero. Molto apprezzata sia per contrastare i sintomi del raffreddamento che in caso di pasti “luculliani”, questa bevanda richiede l’impiego dei seguenti ingredienti: 5 grammi di foglie di menta, 5 fettine di radice di zenzero, 2 fette di limone, 1 tazza d’acqua (circa 200-250 ml). Tempo di infusione compreso tra i 5 e i 7 minuti.

Possibile infine realizzare uno sciroppo di zenzero, limone e miele, lasciando due fette di scorza di limone in infusione per 5-7 minuti con 3 cm di radice di zenzero. Una volta pronto il tutto aggiungere 150 grammi di miele (da scegliere tra Acacia, ad azione antibiotica, Eucalipto o Timo, questi ultimi due particolarmente adatti contro il mal di gola e le affezioni respiratorie) e porre di nuovo sul fuoco finché non avrà raggiunto una consistenza densa e omogenea. Trasferire il preparato in un barattolo o bottiglia di vetro e consumarne un cucchiaio in caso di necessità.

Consigli utili

Il mal di gola può avere come detto diverse possibili cause, da una semplice irritazione delle mucose fino a un attacco esterno di tipo virale. Per ridurre i rischi è opportuno quindi prestare attenzione ad alcuni semplici consigli, come ad esempio l’evitare di esporsi, ogni qualvolta ciò sia possibile, a bruschi cambi di temperatura: entrando e uscendo da luoghi chiusi in cui è attivo un condizionatore d’aria è consigliato adattare il proprio abbigliamento al nuovo clima, allentando o togliendo la giacca all’ingresso e tornando a coprirsi poco prima di uscire.

Altro consiglio è quello di tenere sempre alte le proprie difese immunitarie, consumando le porzioni raccomandate di frutta e verdura di stagione e riducendo al minimo lo stress (nemico del sistema immunitario). Utile anche consumare con regolarità un cucchiaino di miele al giorno, da lasciar sciogliere sotto la lingua al mattino.

5 ottobre 2017
Lascia un commento