Il magnesio è un minerale molto importante per il benessere dell’organismo. Viene assunto di norma attraverso l’alimentazione ed è contenuto in buone quantità all’interno di alimenti come la verdura a foglia verde, i cereali integrali, il sale marino grezzo, frutta secca col guscio, frutti di mare, legumi e cioccolato fondente.

Nel caso in cui non vi fosse un’assunzione sufficiente di magnesio attraverso l’alimentazione è possibile il verificarsi di conseguenze legate a eventuali stati carenziali. Possono manifestarsi in questo senso problematiche quali stanchezza cronica, nervosismo, macchie bianche sulle unghie, crampi e spasmi muscolari.

Un consumo maggiore di magnesio rispetto alla norma viene indotto dall’attività sportiva, nella cui corrispondenza si raccomanda quindi di regolare la propria assunzione di questo oligominerale in funzione del proprio fabbisogno conseguente.

Esiste tuttavia la possibilità che l’assunzione di magnesio non si riveli sufficiente, per quanto congrua alle proprie necessità teoriche. Questo accade in corrispondenza di un abuso ripetuto di alcol, che ne favorisce l’escrezione e ne riduce l’assorbimento.

L’assunzione di magnesio è possibile inoltre anche tramite il ricorso ad alcuni integratori alimentari. Questi ultimi lo prevedono di frequente tra gli ingredienti, soprattutto se destinati al consumo da parte degli sportivi.

Proprietà

Al magnesio sono associate funzioni quali ad esempio la formazione degli osteoblasti (cellule delle ossa), la sintesi delle proteine del DNA, la trasmissione degli impulsi ai muscoli e il supporto all’attività dell’organismo di ricavare energia attraverso il processo di glicolisi.

Il magnesio risulta inoltre legato a doppio filo al potassio dall’attività della pompa sodio/potassio (di cui il magnesio è “cofattore essenziale”): questo meccanismo si occupa di trasportare nell’ambiente esterno alle cellule ioni di sodio e nell’ambiente cellulare interno di ioni di potassio.

Questo minerale contribuisce a regolarizzare l’attività nervosa e si rivela utile anche a contenere stati d’ansia e stress riducendo al contempo l’irritabilità. Agisce anche come energizzante contrastando gli stati di stanchezza cronica e favorisce la prevenzione o risoluzione dei crampi muscolari.

Controindicazioni

Un’assunzione di magnesio superiore al proprio fabbisogno giornaliero non comporta solitamente alcun pericolo per l’organismo. In caso di eccesso il corpo provvede a espellere la quantità eccedente mediante le feci. A occuparsi del suo smaltimento sono i reni.

Nei soggetti con insufficienze renali è quindi possibile si registrino livelli di magnesio superiori alla norma. Opportuno in quei casi tenerne sotto controllo l’assunzione ed evitare integratori alimentari che ne contengano al loro interno.

Una possibile controindicazione legata all’assunzione di magnesio riguarda la versione di questo minerale conosciuta come “Supremo”, che può indurre un effetto lassativo.

8 giugno 2016
Lascia un commento