Madrid mette al bando le auto a combustione e spinge le elettriche

Le auto a combustione rappresentano un grande problema per quanto riguarda l’inquinamento. Ecco perché si cercano sempre più delle soluzioni volte alla possibilità di favorire una mobilità green.

Una delle soluzioni possibili sarebbe quella dell’utilizzo sempre più ampio dei veicoli elettrici. Ci sono molte iniziative già in questo senso, che vogliono favorire la mobilità ecocompatibile. Anche diverse nazioni si stanno impegnando nel dare l’opportunità di sensibilizzare l’opinione pubblica su quanto sia importante portare avanti un sistema di trasporti ecosostenibile.

Ecco perché anche la capitale spagnola, Madrid, sta pensando di mettere a punto un vero e proprio piano per fare in modo di eliminare dalla circolazione le auto a combustione inquinanti. Il piano si chiamerà Madrid Central e prevede di vietare la circolazione a tutti quei veicoli che non siano ibridi o elettrici o che comunque non soddisfino i criteri minimi di rispetto dell’ambiente.

=> Leggi perché Jaguar renderà le auto elettriche rumorose

Molti si chiedono come i cittadini prenderebbero questa iniziativa, quando entrerà veramente nel concreto della sua applicazione. Tuttavia l’amministrazione comunale sembra aver pensato anche a questo, dando la possibilità di usufruire di un periodo di passaggio, per permettere di adattarsi ad abitudini differenti.

Nello stesso tempo si starà molto attenti ai controlli e verranno applicate delle multe per coloro che non rispetteranno i nuovi regolamenti. L’amministrazione intende utilizzare telecamere per il monitoraggio dell’intera città. Secondo ciò che riporta il sito ufficiale del Comune di Madrid, il divieto della circolazione delle auto a combustione nella capitale spagnola dovrebbe cominciare ad essere in vigore a partire dal 30 novembre di quest’anno.

Lo sforzo è quello di arrivare a ridurre di molto l’inquinamento ambientale, che mette in difficoltà la vita nella città e la salute dei residenti. Naturalmente Madrid intende rispettare anche in questo senso gli standard contro l’inquinamento ambientale che sono stati messi a punto nell’ambito dell’Unione Europea.

29 ottobre 2018
Lascia un commento