I raggi del sole aumenterebbero il numero dei suicidi secondo uno studio dell’Università di Vienna. Stando a quanto pubblicato dai ricercatori austriaci verrebbe smentita la classica associazione tra giornate piovose o nuvolose e tendenza al manifestare depressione e ansia.

Sebbene lo studio non identifichi con chiarezza la relazione tra il numero di giornate di Sole e l’andamento delle statistiche in merito ai suicidi, il sospetto dei ricercatori è che al centro del meccanismo depressivo si trovi la serotonina, un neuro-trasmettitore in grado di influenzare l’umore sia nell’uomo che negli animali.

Lo studio condotto dai ricercatori viennesi ha avuto una durata di 40 anni, tra il 1970 e il 2010, tenendo conto del numero di ore di Sole occorse (registrate tramite 86 stazioni di controllo) e dei circa 69.000 suicidi registrati in tale periodo. Secondo quanto affermato dai ricercatori:

Una giornata di sole preceduta da 10 giorni soleggiati sembra favorire la tendenza al suicidio.

In particolare le giornate di sole favorirebbero i suicidi delle donne, mentre al contrario gli uomini tenderebbero a suicidarsi con minore frequenza con l’aumentare delle ora di luce solare giornaliere.

Un comportamento che i ricercatori sembrano in ogni caso portarti a collegare alle alterazioni imposte dai raggi del sole alla serotonina, dalle quali scaturirebbero comportamenti eccezionali e particolarmente legati all’emotività.

15 settembre 2014
Fonte:
Lascia un commento