Louie, il cane di Adele, è depresso

Inseparabili dal 2009, Adele e il suo cane Louie, un bassotto tedesco a pelo corto, si trovano ora ad affrontare una piccola crisi di ordine affettivo. A quanto pare, dalla nascita del figlio della cantante, il cane ha sviluppato una piccola forma di depressione e sofferenza. L’entrata in scena del bambino ha destabilizzato l’animale, un esemplare di bassotto, da sempre protagonista della vita dell’artista.

La simbiosi tra i due è così consolidata che Adele era solita portare il suo cane famoso in studio di registrazione, oppure durante shooting fotografici e interviste. Il cucciolone l’ha sempre ripagata con una venerazione assoluta, tanto che Adele dal 2009 lo considera l’amore della sua vita. Ma con l’arrivo del bambino, avuto con Simon Konecki, la cantante ha notato un piccolo cambiamento nel comportamento dell’amico. Louie, che prende il nome da Louis Armstrong, appare più defilato e in disparte. Oltre che malinconico.

La cantante ha così deciso di adottare un nuovo cucciolo, un compagno di giochi per l’amato cagnolino così da non farlo sentire più solo. Così i portavoce dell’artista:

«Adele è fortemente preoccupata per il suo cane. Non vuole che si senta messo da parte dopo l’arrivo del piccolo. Lei ha sempre avuto un debole per Louie e prima che divenisse madre l’ha sempre portato in giro per la città proprio come se fosse il suo bambino. Adele e Konecki lo adorano come prima e non vogliono che si senta trascurato! Per questo motivo sono decisi a comprare un altro cane e sembra che abbiano già assunto un trainer per farlo divertire all’aria aperta. Lei è davvero affezionata a Louie tanto che l’anno scorso lo aveva imbarcato su una nave diretta a New York dove doveva recarsi per la promozione del suo nuovo album, perché non voleva rimanere senza di lui per troppo tempo, visto che al cane non piace volare.»

Una soluzione che potrebbe risollevare l’umore di Louie, in previsione di un approccio positivo con il figlio di Adele. Magari un giorno riusciranno ad interagire, creando una nuova armonia casalinga per la gioia di tutti.

7 dicembre 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento